Irene Curtoni, voglia di regolarita'

«Devo mettere insieme due grandi manche, ma sono sulla strada giusta»

Diciannovesima e miglior azzurra nell’opening del gigante di Soelden, poi sedicesima ad Aspen sempre in gigante con il secondo tempo nella manche conclusiva, quindi diciottesima nello slalom del Colorado. Irene Curtoni, che si è dovuta fra l’altro fermare tra la gara tirolese e la trasferta americana qualche giorno a causa di un doloroso mal di schiena, traccia un primo bilancio dopo tre gare di Coppa del Mondo: «Dal punto di vista delle sensazioni, della sciata, della tecnica, mi sento bene. Ho fatto vedere grandi cose, ma purtroppo non basta. Devo riuscire a mettere insieme due ottime manche per poter fare un risultato importante. Sono soddisfatta perchè in gigante mi sto muovendo bene, e questa cosa è importante perchè a volte di testa mi sento più slalomista. Tuttavia questo è sbagliato, voglio andar forte in entrambe le discipline tecniche. Mi manca regolarità nel fare bene entrambe le manche, ma penso di essere sulla strada giusta».

LEGGI ANCHE

LE ULTIME NOTIZIE