L’attesa è ormai finita, pochissime ore e Race 146 di novembre – il primo numero stagionale – sarà in edicola e in distribuzione agli abbonati. Un dorso di 130 pagine (6 euro) ricche di tantissimi argomenti e spunti, focalizzate sempre di più sul mondo giovanile e sugli emergenti. Questa è la filosofia della redazione e quest’anno ancora di più vogliamo dedicare tempo e spazio a questo mondo. La Coppa del Mondo ci sarà, ma solo in parte perché tutta l’attualità verrà fatta esclusivamente sul sito. Non mancano le novità, con alcune rubriche aggiuntive, un test materiali e gli opinionisti. Nel team sono infatti entrati Davide Simoncelli e Daniela Merighetti. E poi ancora il formato e il ritorno alle origini con il logo ormai storico della rivista.

LA FORZA DI ARRIVARE AL SUCCESSO – Sul primo numero stagionale abbiamo dedicato il nostro servizio di apertura a Sofia Goggia, la bergamasca protagonista di una stagione ad altissimo livello. L’abbiamo seguita per tutta l’estate e siamo andati a scoprire chi sono gli uomini che lavorano con lei.

MAURO SBARDELLOTTO – Arriva una nuova rubrica che vi porta all’interno degli skiroom di Coppa del Mondo. Siamo stati a Les 2 Alpes e nello scantinato dove lavorava Mauro Sbardellotto, il valtellinese che segue Federica Brignone e Nadia Fanchini.

SOELDEN, 48 ORE CON LE AZZURRE – Perché dedicare pagine per analizzare la gara sul Rettenbach, già vista? È la domanda che ci siamo fatti, meglio offrire qualcosa che il pubblico non può vedere. E allora per due giorni siamo stati attaccati alla squadra femminile – reduce dalla tripletta di Aspen -, per seguire ogni singolo passaggio e raccontarne i retroscena. Il nostro viaggio è iniziato quando i pulmini sono arrivati dalla Val Senales e si è concluso al termine della ricognizione. Tutto il resto lo avete già letto sul nostro sito internet.

LEITINGER & JANSRUD – Prima dell’inizio della stagione abbiamo incontrato l’austriaco Roland Leitinger e il norvegese Kjetil Jansrud che si sono raccontati a 360°. Quattro pagine dedicate al gigantista e al velocista.

GIOVANE ITALIA – Rivoluzione azzurra in squadra nazionale con numerosi cambiamenti negli staff tecnici. Ecco come sono impostati i team e come hanno lavorato durante l’estate.

FIAMME GIALLE – Spazio anche ai gruppi sportivi militari. Sul primo numero abbiamo affrontato le Fiamme Gialle che hanno trascorso l’estate al Passo dello Stelvio, sfruttando la caserma in disuso al confine con la Svizzera.

COMITATI REGIONALI – Chi potranno essere i prossimi azzurri? Abbiamo scelto alcuni nomi e li abbiamo intervistati uno a uno per sapere come stanno e per scoprire chi indicano come avversario più pericoloso. Una presentazione degli uomini che già a novembre inizieranno il Gran Premio Italia, le donne saranno sulla seconda uscita stagionale.

CHILDREN INNARESTABILI – In estate spazio anche alla visita degli sci club. Al Passo dello Stelvio abbiamo seguito il Radici Group che da diversi anni ha un gruppo di Ragazzi e Allievi davvero competitivo. Come lavorano? Come sono organizzati? Nel servizio focus su questa categoria.

NOVITÀ MATERIALI – Un’altra novità è rappresentata dal test e presentazione di bastoni, guanti e protezioni che il nostro team ha provato al Passo dello Stelvio. Sei pagine con le novità di alcuni prodotti ovviamente racing. Sul secondo numero troverete caschi e maschere.

LE RUBRICHE – Non mancano le nostre classiche rubriche, a iniziare dagli on the road di Bormio, Schia Monte Caio e Merano, così come la ‘tana del lupo’ dedicata allo Ski & Ice College Fassa. Poi ancora Backstage al Sansicario e gli Ski People a Marta Rossetti, Luca Taranzano, Pietro Franceschetti, Marco Manfrini, Luca Rossi, Andrea Fontanella, Simone Azzoaglio e Mauro Baldo.

 

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.