Dengscherz, Scalvedi, Hofer sul podio a Davos

A Davos, in Svizzera, nel Canton Grigioni, la tre giorni di gare è cominciata con ventiquattro ore d’anticipo. Gli organizzatori hanno dato un’occhiata al meteo e deciso di cambiare un po’ il programma originale. Ieri, tanto per cominciare, breve prima prova in discesa, non ufficiale, giusto per far vedere la pista alle ragazze e per testare qualche salto. Nulla di più. Oggi training vero e proprio al mattino presto e poi discesa a mezzogiorno, la quarta in stagione dopo le tre di Altenmarkt. Il programma prevede ora un’altra discesa libera domani, mercoledì 3 febbraio, con le previsioni però negative. Se dovesse saltare la gara, gli organizzatori hanno previsto di far disputare due superG, giovedì 4 e venerdì 5 febbraio. Vedremo cosa ‘offrirà’ il meteo.

LIBERA – Intanto oggi l’Italia, che si sta comportando molto bene in quattro discipline, slalom ovviamente escluso, può festeggiare l’undicesimo podio stagionale in Coppa Europa con le donne (ci sono tre vittorie, firmate Pirovano, Pichler e Agerer), il terzo in questa annata (in tre discipline diverse), il primo in discesa e il sesto in assoluto nel circuito di Anna Hofer, poliziotta altoatesina classe 1988 che vanta anche un 16° posto in gigante in Coppa del Mondo ottenuto ad Arber-Zwiesel il 6 febbraio 2011. Anna, che ha chiuso seconda a 32 centesimi dal primo gradino del podio, è determinatissima a ritrovare il circuito maggiore passando attraverso un posto fisso in una specialità (per ora è tra le prime tre in superG) in Coppa Europa. In bocca al lupo.

GARA – La discesa di oggi è stata corsa su una pista discretamente tecnica, più da superG che non da libera vera e propria, e vinta dalla 20enne ticinese Beatrice Scalvedi, al primo successo (e anche primo podio) nella rassegna continentale, con il tempo di 1’14”58. Terza l’austriaca Dejana Dengscherz a 0”40, quarta la norvegese Kristin Anna Lysdahl, quinta e sesta altre due azzurre, Verena Gasslitter, che sembra aver trovato grande continuità in velocità e sta crescendo in gigante, e Nicol Delago. Nelle dieci pure Hoernblad, Gauthier, Maier e Miradoli, undicesima Jasmina Suter. Fuori Reisinger e Krizova, bravissime in prova.

ITALIA – I risultati delle altre azzurre: quattordicesima Lisa Magdalena Agerer, sedicesima Laura Pirovano, diciottesima Nadia Delago, sorella minore di Nicol, trentaduesima Valentina Cillara Rossi, trentatreesima Asja Zenere, trentacinquesima Alessia Timon, trentaseiesima Martina Nobis, trentasettesima Jole Galli.

CLASSIFICHE E APPUNTAMENTI – In classifica generale guadagna solo Pirovano, 15 punti, nei confronti di Skjoeld e Brunner, oggi non in gara come sempre in discesa. Guida la norvegese con 599 punti, Brunner ne ha 546, la trentina sale a 515. Settima Pichler, nona Gasslitter. In quella di specialità in discesa, dopo quattro gare, Nicol Delago si trova quinta a 15 punti dal terzo posto provvisorio. Al termine della stagione mancano dieci gare in assoluto: due discese, due superG, tre giganti, tre slalom.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.