In Coppa Europa diciasettesima Benzonie diciannovesima S. Fanchini

Dopo la beffa del gigante di ieri, quando fu superata da Karoline Pichler dopo aver guidato la prima manche, finendo poi seconda, Lisa Blomqvist, 20 anni, argento iridato jr. in carica in combinata, ennesima svedese fenomeno tra i ‘rapid gates’, va a prendersi il primo successo in Coppa Europa (dopo tre podi), vincendo proprio lo slalom di Hemsedal, in Norvegia, terza gara del circuito continentale disputata sempre nella stessa località, con il tempo complessivo di 1’56’’10. Anche in questo caso, dopo il primo posto nella manche inaugurale. Sul podio con lei l’austriaca Dygruber, staccata di 41 centesimi, e la svizzera  Vogel, terza a 0’’53. 

ITALIANE ATTARDATE – Per il resto, festival austriaco, sono in sei nelle prime otto. L’Italia, in difficoltà almeno con le più giovani, per ora, in questo circuito, porta quattro atlete al traguardo. Le migliori sono due ragazze che già hanno abbondantemente ‘assaggiato’ la Coppa del Mondo, ovvero Marta Benzoni, 17esima a 2’’30, e Sabrina Fanchini, 19a a 2’’47. Trentatudesima Federica Sosio, pettorale 54, staccata di 4’’93, 40esima Carmen Geyr, a 6’’88. Tutte fuori nella prima manche le giovani Martina Perruchon, Laura Pirovano, Jasmine Fiorano e Jole Galli. 

COPPA EUROPA – In classifica generale comanda proprio la Blomqvist, con 240 punti, davanti alla nostra Karoline Pichler, ferma a 200 in virtù dei due successi in gigante e già rientrata in Italia. Domani, giovedì 4 novembre, si replica con un altro slalom, ultima gara a Hemsedal.  

Articolo precedenteCondanna definitiva: carcere per Morzenti
Articolo successivoZenhausern, un missile a Davos. Ballerin quarto
Gianmario
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine

1 COMMENTO

  1. Purtroppo per noi, il piatto piange…..Se nel gigante e in velocità, abbiamo fior fiore di talenti….nello slalom non riesco a vedere nulla di buono….nemmeno più avanti….Non riusciamo a trovare la quadra del cerchio…..Bisognerebbe capire il segreto delle svedesi….(oltre alla materia prima ovviamente).

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.