Il direttore tecnico Max Carca ©Andrea Chiericato

Oggi c’è la discesa maschile. Partenza prevista ore 12 con tre azzurri, anche se il contingente è di quattro. Forse si poteva pensare da subito a un contingente di quattro atleti? Può darsi, ma è acqua passata, e andiamo avanti e pensiamo al presente. Oggi i Mondiali svizzeri presentano un grande evento. Intanto abbiamo incontrato il direttore tecnico degli azzurri Max Carca. Le voci di corridoio parlano di tensione, alcune sensazioni raccolte fanno trapelare ansia da prestazione dopo il fallimento nel superG di mercoledì. Questo è quanto.

ECCO CARCA – Il coach di Volpedo tuttavia getta acqua sul fuoco. Anzi rilancia: «Niente tensione, solo concentrazione. Ci presentiamo al canceletto di partenza della gara iridata con Fill e Paris. Sono primo e terzo nella classifica di Coppa del Mondo di discesa…non c’è da preoccuparsi, anzi, bensì da essere consapevoli che siamo competitivi». Noi vogliano vederla così. Con Dominik Paris e Peter Fill, gli ultimi due vincitori della libera di Kitzbuehel per intenderci, siamo in una botte di ferro. Noi ci crediamo, ci speriamo. Saranno al via nella libera iridata, con loro anche l’outsider Mattia Casse. Vedremo. Forza ragazzi.