Grandi nomi per «Quando la Neve fa Scuola»: domani la presentazione con i Ministri Lotti e Fedeli, Malagò e Roda

Si parte. Prende il via ufficialmente il nuovo progetto «Quando la Neve fa Scuola», organizzato dalla Federazione Italiana Sport Invernali con il patrocinio del Ministro per lo Sport e del Coni e con la collaborazione del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca.
Il progetto sarà presentato dal Ministro per lo Sport, Luca Lotti, dal Ministro dell’Istruzione, Valeria Fedeli, dal Presidente del Coni, Giovanni Malagò e dal Presidente della FISI, Flavio Roda.

PRESENTAZIONE IN VIA PIRANESI ALLE 12 DOMANI – L’incontro si terrà domani venerdì 8 settembre alle 12 presso il Palazzo Coni di via Piranesi 46 a Milano. Saranno presentate le linee guida del progetto che intende portare in montagna gratuitamente il maggior numero di studenti della scuola secondaria di primo grado di tutta Italia. La FISI, grazie alla propria rete territoriale, gestirà l’organizzazione. Per farlo sarà supportata dai Gruppi Sportivi Militari, da Anef, Federfuni, e del Collegio Nazionale dei maestri di sci e del Pool Sci Italia. Il progetto si articola in tre parti. Infatti due saranno dedicate agli studenti e alle scuole, mentre la terza vedrà come riferimento gli insegnanti di educazione fisica. Insomma, un progetto che si preannuncia di ingente portata per veicolare gli sport invernali.

Altre news

Ecco i 18 nuovi istruttori nazionali. C’è anche Nadia Fanchini

A Livigno, dopo 25 giorni di corso totali e in seguito ad un anno dall'esame di selezione, si sono svolti gli esami finali per i nuovi pretendenti istruttori nazionali di sci alpino. Sono 18 e fra questi c'è anche...

Gardena, successo per il Fis Speed Camp

Successo per il secondo Speed Camp in Val Gardena organizzato nella ski area Plan De Gralba sulla pista Piz Sella dal Saslong Classic Club, la realtà presieduta da Rainer Senoner che organizza la Coppa del Mondo maschile di velocità...

Lancia Torino, Croce: «Dopo Gulli, Cecere in azzurro. Nella categoria Giovani i risultati che contano»

In punta di piedi, senza strafare, senza dominare le circoscrizioni. Ma con metodo, quello della chiarezza delle priorità, quello dello step by step, quello del non fare proclami di guerra. E soprattutto il metodo dei fatti. Ecco lo Sci...

Il Tar dà ragione a Roda sulle elezioni: «Riconosciuto che operiamo nella piena legittimità»

Il Tar del Lazio, con sentenza n. 7101/2024, ha rigettato i ricorsi presentati da Stefano Maldifassi avverso la candidatura di Flavio Roda e gli esiti della assemblea che lo ha rieletto Presidente nel 2022. Il TAR ha giudicato i...