Il responsabile C&B: 'In gigante siamo ad un ottimo punto'

Roberto Lorenzi è uno che se ne intende e vede lungo a livello juniores e Coppa Europa. Prima del biennio in Coppa del Mondo, ha allenato infatti per diversi anni la squadra C ed in questa primavera è tornato ‘sotto’ a coordinare le C&B. Il coach trentino si gode questa magica doppietta: «Bassino e Pichler hanno fatto davvero una gara strepitosa. Marta era fra le favorite, una da podio, una Karo al meglio era comunque da top cinque-sei. In gigante abbiamo una squadra molto giovane, una cosa positiva e soprattutto rispetto alle altre nazioni abbiamo una media di età minore. Una bella novità finalmente per l’Italia. Fra le ‘porte larghe’ siamo messi molto bene insomma. Le altre? Peccato per Verena Gasslitter che non è presente perché infortunata, invece Roberta Melesi, anche lei Aspirante come Marta, ha fatto una gara più che discreta anche se ha ancora molto margine. Ida Giardini era un’altra che poteva andare forte oggi, ma a questo punto aspettiamo la velocità. Sapevo che in gigante potevamo dire la nostra, andare forte, imporci. D’altronde già da un mese nel circuito continentale stavamo raccogliendo risultati significativi e negli allenamenti a Jasna ho visto la sciata e mentalità giusta. E adesso? In velocità se rimane il duro possiamo toglierci delle soddisfazioni, in slalom a dire la verità siamo un po’ indietro. Ma dopo questo grande successo, ci giocheremo tutte le nostre carte senza paura e con grande coraggio. Le ragazze sono determinate, il mio staff anche. A proposito, un sincero ringraziamento in quresto giorno di festa va Daniel Dorigo, Damiano Scolari, Alberto Arioli, Edwards Lawrence, Marco Sberze e Eros Belingheri».

Articolo precedentePremiata ditta Marta&Karo
Articolo successivo'Abbiamo giovani di valore', parola di Capitano
Pez
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.