Giaretta e Passino firmano il gigante tricolore Allievi. Nello ski cross Ragazzi ecco Taschler e Invernizzi

PONTE DI LEGNO LIVE – La Casola Nera tiene che è un piacere. Il sale lavora alla grande e il pendio che ospita il gigante Allievi del tricolore Children 2023 è davvero tirato a lucido. Parte con ottime condizioni insomma il campionato italiano di categoria, con in cabina di regia lo sci club Ponte di Legno, solida realtà bresciana. «Un impegno importante, il tricolore Children è un bell’evento race e abbiamo in pista una pattuglia di valore che fa un gran lavoro. Supportati anche dal Consorzio Ponte di Legno Tonale, il nostro club organizza diverse manifestazioni agonistiche e fra queste spicca la Coppa Europa femminile messa in piedi a dicembre, oltre alle gare del Gran Premio Italia», sostiene il presidente del Ponte di Legno Bruno Faustinelli.

Bruno Faustinelli, pres. sci club Ponte di Legno

E in campo femminile fra le porte larghe lascia subito il segno Marta Giaretta. La portacolori del Falconeri Ski Team (Trentino) è in testa dopo la prima sessione. Attacca nella seconda manche il pendio camuno ed eccola confermarsi davanti. Un successo importante, da quattro anni è fra le dominatrici della categoria. Una faccia nota, che continua a stupire per regolarità. «Non mi aspettavo l’oro, sono più indietro rispetto allo slalom. La concorrenza è molto alta e questo successo mi soddisfa davvero. Grazie a questa vittoria, di diritto parteciperò all’evento Race Future Club in collaborazione con i tecnici Fisi, davvero un grande evento a cui ho partecipato anche l’anno scorso», ci dice Marta. Sul podio troviamo in seconda piazza Semire Dauti dello sci club Aremogna (Campania). Eccola: «Grande esperienza, grande gara. Come diceva Marta, il valore di un podio oggi è sicuramente importante. Non è facile essere davanti in questi appuntamenti, oggi ci sono riuscita». Sul gradino più basso del podio troviamo invece Ivy Schoelzhorn, Wipptal (Alto Adige). «Che felicità questa medaglia. Ora aspetto le altre gare, in particolare lo ski cross, una disciplina che mi piace tanto e in cui mi alleno a casa con il mio club». Se Giaretta dichiara di essere una sorpresa, lo è tanto di più il bronzo dell’altoatesina allenata dall’ex azzurro Fabian Bacher che ci dice: «A livello nazionale è il primo podio in assoluto per Ivy. Una bella soddisfazione per una ragazza che ha lasciato il segno nell’appuntamento più importante della stagione». Quarta Alessandra Di Sabatino dell’Eur, quinta Margherita Saccardi dello Schia Monte Caio, sesta invece Giulia Mariani del Circolo Sciatori Madesimo. A chiudere la top ten troviamo Nicole Giaquinto dell’Orezzo, Giulia Ceresa del Gressoney, Anais Lustrissy del Crammont Mont Blanc e Nora Damian in forza al Seiser Alm.

Podio GS Allieve

E in campo maschile ecco la stoccata di Andrea Passino. Il portacolori del Cimone Ski Team (Emilia) è il nuovo campione italiano di categoria. Aspetti Castlunger, recuperato appieno dall’infortunio alla spalla subito al Top 50, ed ecco invece il pisano primeggiare che ci dice. «Ho recuperato dalla terza piazza, una seconda manche a a tutta in cui ho centrato questa impresa. Sono molto contento, sciare così è divertimento puro». In seconda piazza arriva Giulio Cazzaniga del Valchisone (Alpi Occidentali). Eccolo: «Non mi sentivo così in condizione e soprattutto ci sono tanti 2007 sulla carta più avanti di me. Invece oggi ho interpretato al meglio il tracciato ed è arrivata questa importante medaglia». Chiude il podio David Castlunger dell‘Alta Badia (Alto Adige) che deciso sostiene: «Peccato, dopo la prima frazione in testa, non sono riuscito a confermarmi. Non parlo di sconfitta certo, ma mi aspettavo l’oro. Cercherà di rifarmi». Domani infatti iil programma per gli Allievi prevede lo slalom sempre sulla Casola Nera di Ponte di Legno. Oggi fra le porte larghe troviamo al quarto posto Lorenzo Cuzzupè dell’Equipe Pragelato, quinto invece Simone Moschini del Sestriere e sesto ecco Matteo Massarenti dell’Edelweiss. Nei dieci poi Edoardo Lallini del Livata, Raffaele Monaco dello Sporting Campiglio, Tommaso Brignoli del San Sicario Cesana e Gioele Cioccarelli del GB.

Podio ski cross Ragazze

E sulla Valena al Passo del Tonale sono state assegnate le medaglie dello ski cross per la categoria Ragazzi. In campo femminile zampata d’oro per Alenah Taschler del Gsiesertal (Alto Adige). E ancora Alto Adige sul podio con Nina Hofer del Sarntal. E poi chiude le piazze d’onore Giada D’Antonio dello sci club Vesuvio (Campania), bronzo. In nove si sono aggiudicate la fase finale ed eccole dal quarto al nono posto: Emma Schuster del Kronplatz, Emma Bellini del Brixia, la portacolori del Tre Cime Julia Lercher, Elisa Plunger del Seiseralm, Benedetta Ranieri del Limone e quindi Ludovica Vottero atleta in forza al San Sicario Cesana.

Podio ski cross Ragazzi

Fra gli uomini si mette la medaglia al collo Pietro Invernizzi dell’Alta Valsassina (Alpi Centrali). L’argento è stato vinto da Alessandro Valt del Monti Pallidi (Trentino), il bronzo invece da Nicolò Zago del Nottoli (Veneto). I nove in finale nell’ordine: Alessandro Guiffrè del Bardonecchia, Matthias Mahlknecht del Gardena, Ruggero Reita in forza al Sestriere, Sebastian Franco che difende i colori dell’ìEquipe Pragelato, poi Marco Compagnoni del Santa Caterina e Matteo Beozzi del Sestriere. Per i Ragazzi domani prova del superG.

Altre news

La Fisi incontra il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

La Fisi è stata ricevuta al Quirinale dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Dopo le parole del presidente del Coni, Giovanni Malagò, l’intervento del numero della Fisi Flavio Roda: «Oggi è una giornata che rimarrà nei nostri cuori e...

L’effetto Verdú sullo sci andorrano

Ad Andorra, adesso che la squadra di calcio è in piena zona retrocessione nella Liga spagnola 2 (la nostra serie B) lo sci è a tutti gli effetti lo sport nazionale del Principato. Non che prima lo sci non...

I norvegesi ripartono dal Trentino

Anche quest'anno la Nazionale norvegese ha scelto il Garda Trentino per il ritiro estivo, con allenamenti tra il Lago di Garda e le Dolomiti della Paganella. Dal 19 al 24 maggio, undici atleti ed i loro tecnici hanno sfruttato...

Pronte le squadre del Comitato AOC

Definite le squadre del Comitato AOC. Linea di continuità con la conferma degli allenatori Alberto Platinetti per il settore femminile, Ruggero Barbera per quello maschile e Alessandro Roberto in affiancamento per entrambe le squadre. Il responsabile Oriano Rigamonti ha...