Geier Diffusion festeggia i 25 anni di collaborazione con Uvex

Non sono molte le nozze d’argento nel mondo della neve e dello sci agonistico. Una di queste è quella tra Geier Diffusion e Uvex. La società gardenese fondata da Werner Geier ha infatti festeggiato da qualche settimana i 25 anni di collaborazione con il marchio tedesco di Furth. È dal 1997 che Werner Geier importa e distribuisce in Italia caschi e maschere di uno dei brand per eccellenza dello sci agonistico, usato da tanti big, a partire da Dominik Paris. «Sono sempre stato nel mondo della neve e in particolare dei caschi da sci – ricorda Geier -, all’inizio mi sono occupato di un altro marchio, Carrera, e successivamente di Smith Optics. In Carrera avevo conosciuto un altro Werner, che era direttore commerciale e, quando ha iniziato a lavorare per Uvex, è venuto a cercarmi e a propormi di collaborare».

Un aneddoto per l’inizio della collaborazione, ma 25 anni sono fatti di passaggi e di tappe importanti. «Se dovessi ricordare un momento – aggiunge Geier – direi quando siamo entrati nel Pool Sci Italia e l’arrivo di Nando Ceinini, nel 2004/2005: da lì in poi il peso dell’Italia nel team di atleti è stato sempre più importante e l’immagine di Uvex ne ha guadagnato». L’anniversario è stato festeggiato lo scorso 19 ottobre presso la sede di Uvex, che nel 2026 spegnereà le 100 candeline, con la consegna di una moneta Krügerrand in oro e di un casco speciale con targhetta 25° anniversario. Oltre a Werner Geier, erano presenti la figlia Selina e il marito Lukas Senoner, la moglie Eveline, il proprietario di Uvex, Michael Winter, e i direttori commerciale, Michael Dannhäuser, e vendite, Christophe Weisswenberger.

Altre news

Goggia senza limiti: «Volevo la doppietta, ci sono riuscita»

Non bastava vincere. Sofia Goggia vuole la perfezione. Lo aveva promesso ed eccola oggi ancora in trionfo sulla Men's Olymouc - East Summit di Lake Louise. «Si può fare meglio», diceva ieri. Eccola, aveva ragione. Domina ancora in Canada...

Missile Goggia colpisce sempre: doppio trionfo a Lake Louise

Che andare. Diciannove vittorie in Coppa del Mondo (14 in discesa) e oggi doppietta stagionale sulla Men's Olympic /East Summit di Lake Louise (5 vittorie sul pendio canadese). Sofia Goggia fa paura. Non viene fermata dal vento che soffia...

E’ Kilde l’uccello predatore: battuto ancora Odermatt. Marsaglia 16°

Birds of Prey, nome della pista di Coppa del Mondo di Beaver Creek, significa uccelli da preda. Ed è il norvegese Aleksander Aamodt Kilde l'uccello predatore sulle nevi del Colorado., che porta a quindici i successi nella massima serie...

Gardena, semaforo verde per la 55a Coppa del Mondo

La Coppa del mondo di sci sulla Saslong si aprirà, come da tradizione, venerdì 16 dicembre con il superG. Sabato 17 dicembre, invece, si svolgerà la classica discesa, che sarà la 100a gara di Coppa del mondo in Val...