Fritz Dopfer ha rimesso gli sci ai piedi. La riabilitazione è ancora lunga dopo la frattura alla gamba

Giusto per (ri)provare ancora quella sensazione magica per ogni sciatore: sentire di nuovo, anche se solo per un istante, anche senza poter spingere, su un pendio completamente piatto, gli attrezzi del mestiere sotto i piedi. E Fritz Dopfer lo ha fatto, un mese e mezzo fa, dopo la frattura di tibia e perone della gamba sinistra subìta lo scorso novembre. Recentemente intervistato da merkure.de, come riporta anche skiweltcup.tv, ecco (in sintesi) le sensazioni del 29enne sciatore alpino nato a Innsbruck, in Austria, e poi naturalizzato tedesco, nove podi senza vittorie in Coppa del Mondo e argento iridato in slalom a Vail/Beaver Creek 2015.

//platform.twitter.com/widgets.js

PAROLA A FRITZ – «Riuscire a mantenere calma e pazienza durante una lunga riabilitazione non è sempre facile, è chiaro – ha detto il campione tedesco -. Ma ho imparato che è importantissimo ascoltare il proprio corpo e soprattutto fare un passo alla volta. Non esistono scorciatoie, in questi casi. E’ un po’ come un puzzle: solo quando tutte le parti sono di nuovo assemblate, allora sei tornato al cento per cento. A volte è difficile, però: ti alleni in palestra e fuori vedi… una condizione ideale per sciare. Diciamo che esistono momenti migliori. Il mio programma prosegue senza interruzioni. L’obiettivo è quello di essere di nuovo al top della forma per Soelden 2017. Non voglio compiere passi affrettati. Sono tornato a camminare velocemente, ma non posso ancora correre, per esempio. E allora mi alleno molto sulla bici e in acqua, facendo base al Centro Olimpico di Garmisch-Partenkirchen. Non ho mai passato così tanto tempo in piscina come negli ultimi mesi… Ho rimesso gli sci ai piedi, giusto per sentire di nuovo la sensazione, a marzo, su piste per bambini e principianti. Con scarponi morbidi… Ma è stato molto importante per me, soprattutto mentalmente, tornare ad avere un contatto con la neve. E’ il mio mondo, significa tutto per me. Un piccolo passo, di successo».

 

Segui il nostro canale telegram per ricevere subito tutti gli aggiornamenti di raceskimagazine.it. Clicca qui e unisciti alla community.

Altre news