Il sì è arrivato, chiaro, netto, deciso. «Con tutti gli attestati di stima che ci sono stati nei miei confronti – si legge sul Corriere delle Alpi odierno, dichiarazioni di Alessandro Benetton – non ho potuto fare altro che accettare, nella convinzione che sussistano i tempi per compiere un buon lavoro. Da imprenditore resto ottimista. Saranno i Mondiali di un intero territorio, bisogna impegnarsi perché sia così».

LAVORO – Per Alessandro Benetton il primo impegno è alle porte: l’1-2 giugno, giusto a Cortina, il team della Fondazione si troverà a seguire il Coordination meeting della FIS. Capitolo pista Olympia: secondo il Gazzettino di Belluno, è in cantiere il progetto per un nuovo traguardo. «Il progetto dell’ingegner Nicol Menardi – si legge – collaboratore della Fondazione Cortina 2021 prevede di modificare l’arrivo attuale. In fondo alle Pales de Rumerlo non ci sarà più la deviazione verso destra, ma il tracciato proseguirà dritto, per terminare nel piazzale attualmente adibito al parcheggio». Pista più lunga, dunque.

Cortina d’Ampezzo, gran lavoro per organizzare le due gare di Coppa del Mondo @CortinaClassic

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.