Fjaetervaalen, reagiscono i ragazzi di Prosch: Sala quinto, Maurberger decimo, Liberatore dodicesimo, Vinatzer ventesimo. Vince Rochat

Adesso a Trysil sarà tempo di gigante: si gareggia venerdì e sabato

0
Federico Liberatore ©Agence Zoom

Meglio di ieri per gli azzurri, senza alcun dubbio. Oggi secondo slalom di Coppa Europa sulle nevi svedesi di Fjaetervaalen. Dopo la prova incolore del primo slalom, con solo Sala decimo e Bacher quindicesimo, una bella prestazione di squadra oggi ancora fra le porte strette.

SODDISFAZIONE PROSCH – Ecco il responsabile del gruppo Coppa Europa Alexander Prosch cosa ci ha detto: «Sicuramente una buona prova di tutta la formazione. I ragazzi hanno reagito. E’ vero, non c’è ancora il podio, ma ho visto segnali incoraggianti per le prossime gare». Tommaso Sala termina quinto a 1.67 dalla testa della classifica, mentre Simon Maurberger decimo a 2.80. Federico Liberatore dodicesimo a 3.15 e con il pettorale 56 ecco ottimo ventesimo Alex Vinatzer a 3.57. Poi ancora Hannes Zingerle ventiduesimo a 3.61. L’unico C al via, Francesco Gori, termina trentottesimo. Non ha terminato la seconda manche Giuliano Razzoli, mentre nella prima erano deragliati Giordano Ronci, Davide Da Villa e l’atleta di interesse nazionale Fabian Bacher.

GUARDA LA CLASSIFICA

TRIONFA ANCORA LA SVIZZERA – Non tripletta ma sempre vittoria per la formazione elvetica, davvero in palla fra Coppa del Mondo e Coppa Europa. Ecco sul gradino più alto del podio Marc Rochat: secondo a 1.38 il francese Robin Buffet, terzo a 1.47 il tedesco Dominik Sthele. Un centesimo più attardato il vincitore di ieri Ramon Zenhausern. Adesso tocca ai giganti per la Coppa Europa maschile: in Norvegia a Trysil l’8 e il 9.