Federica Brignone nella Green Room di Isokinetic. Il preparatore Colli: «test scientifici che confermano quanto emerge dal campo»

Nella Green Room per test altamente professionali e per prevenire gli infortuni. Ne abbiamo parlato più volte sulla rivista, dopo averlo provato in anteprima lo scorso autunno. Pochi giorni fa nella stanza iper tecnologica di Isokinetic a Torino è andata anche l’azzurra Federica Brignone. La polivalente del gruppo di Gianluca Rulfi ha effettuato tutti i test previsti dal protocollo e per la prima volta sono state effettuate anche alcune valutazioni con gli scarponi ai piedi.

IL PUNTO DI COLLI – Il tutto è stato coordinato dal preparatore di Brignone, Federico Colli che non ha voluto fare a meno della tecnologia. «Ho voluto fare questo test per calibrare ancora di più la preparazione e verificare dove ci sono scompensi, in altri sport e alcune squadre di calcio lo fanno da anni e si vedono i risultati, devo ringraziare Ale Aprato che mi ha messo in contatto con questa struttura davvero di alto livello». Il primo feedback è stato proprio come il nostro: quello che vedi sugli sci è riportato anche negli esiti del test. «Ho avuto delle conferme che avevo già notato, ma è chiaro che questo test ti permette di avere dati scientifici e percentuali che non puoi estrapolare se non in questo modo». Insomma, la Green Room è davvero innovativa e lascia di stucco sciatori, ma anche calciatori e tanti altri sportivi. Federico Colli è davvero entusiasta di questa scelta e a breve porterà a Torino anche Martina Perruchon e la snowboarder Raffaella Brutto, le altre due atlete che seguono le tabelle del preparatore atletico di Courmayeur.

Altre news

Settembre, mese di elezioni nei Comitati regionali. Nuova assemblea in FVG?

Un mese intenso per le elezioni del rinnovo dei consigli regionali della Fisi. Il 3 settembre si apre a Milano (all’Auditorium Testori del Palazzo Regione Lombardia) e a Roma (nel Palazzo delle Federazioni Sportive) con le assemblee elettive di...

Uk Sport taglia i fondi, gli inglesi della neve tremano e Ryding lancia un crowdfunding

Quale futuro per gli sport invernali britannici? Non roseo, come ha comunicato la stessa GB Snowboard (Federazione) ai suoi atleti. Sci alpino, fondo e nordico paralimpico non sarebbero più ritenuti idonei, dalla UK Sport, per ricevere i finanziamenti del...

Nello skiroom azzurro di Landgraaf

Ore e ore dietro agli sci. Lo fanno sempre, a maggior ragione quando sono in raduno negli skidome, dove il filo si mangia in fretta. Lavoro frenetico per gli skiman, che a volte non hanno avuto neppure il tempo...

Il ritorno di Peterlini: «Tanto, ma tanto lavoro dopo due operazioni»

«Sono tornata». Martina Peterlini ha rimesso gli sci ai piedi nei giorni scorsi. Lo ha fatto dopo un lungo stop, durato quasi otto mesi da quel 16 dicembre dello scorso anno, quando nello slalom di Coppa Europa di Valle...