Erica Biaggi è un esempio, una donna Senior instancabile e inesauribile. «Ho una passione smodata per lo sci, peccato che questa disciplina a vent’anni si esaurisce se non sei nel giro azzurro – afferma Biaggi -, è uno sport che sta cancellando i Senior, figuriamoci le donne che gareggiano nei circuiti FIS oltre la categoria Giovani». Erica Biaggi, classe 1993, portacolori del Livata, è una fra le pochissime Senior che hanno ancora voglia di gare e di cronometro. Romana di Ariccia, non ha certo intenzione di smettere, anzi: «Non mi reputo controcorrente: è lo sci alpino che sta diventando uno sport per pochi, bruciando le speranze di tanti ragazzi».

Biaggi analizza la questione e si lascia andare in discorsi senza fine, che iniziano dalle illusioni dei tecnici fino ad arrivare all’esasperazione. «Tanti allenatori hanno come unico fine la squadra nazionale, ma non è così perché lo sport ha anche un altro obiettivo ed è quello di fare crescere le persone e di portarle verso nuove sfide». Erica ha iniziato a gareggiare a 17 anni, prima era una semplice turista. Si è messa d’impegno ed è riuscita a diventare maestra di sci, oltre che allenatrice STF. Ma la professione può attendere perché prima c’è quello che più ama fare: le gare e la ricerca di ogni limiti, senza obiettivi, se non per migliorare tecnicamente. Si allena con i Giovani del Livata, seguendo i consigli di Andrea Truddaiu e prendendo la scia di Valeria Morvillo, una ragazza che ha sei anni in meno e che funge da traino e da stimolo. L’amato gigante prima di tutto, poi lo slalom; oggi è tornata in pista dopo due mesi di stop per un problema al ginocchio. Con gli sci ai piedi per «vedere dove posso arrivare, ma intanto mi godo questa esperienza».

Erica, maestra e allenatrice, professione che al momento non pratica perché preferisce fare la Senior e lanciare un messaggio: «Gare e corso maestri possono essere portati avanti insieme: non mollate, proseguite per divertivi senza pressioni ed esasperazioni».

Articolo tratto da Race ski magazine 149, uscito in edicola nel mese di marzo 2017. Se vuoi acquistare una copia arretrata, visita questo link ACQUISTA COPIA

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.