Sciare in sicurezza non solo sulle piste di Coppa del Mondo, ma su qualsiasi tracciato. Anche facile, anche per puro divertimento o per muovere i primi passi sulla neve. Energiapura e Sorelle Ramonda, famiglia di imprenditori italiani da cui prende il nome l’imponente catena di store, hanno dato vita a un progetto intitolato ‘I’am skiing safe’.

Parola d’ordine ancora una volta la sicurezza, non per i big che sfrecciano sulle piste barrate dei circuiti internazionali, ma per i bambini delle scuole di sci. È così nato un gilet protettivo per la schiena dei giovani. Un gilet che presenta una zip frontale intera e che è stato studiato per l’assorbimento dell’urto sulla parte lombare, tramite un sistema di protezione che ha la certificazione CE.

Un accessorio che può essere indossato sopra e sotto la giacca e che nella parte posteriore ha un colore acceso per aumentare la visibilità e diminuire il rischio di impatto. Perché sempre più spesso sulle piste affollate avvengono incidenti per colpa di terzi e non propria. «La sicurezza lombare finora non era mai stata valutata – spiega Michele Dalla Bona di Energiapura – Le scuole ora forniranno il casco per legge e in aggiunta daranno anche questo gilet protettivo. È una bella campagna di sensibilizzazione che tocca tutti gli sciatori, anche e soprattutto chi mette gli sci ai piedi per la prima volta».

Nei giorni scorsi a Reana al Royale, all’interno delle Sorelle Ramonda, è stato organizzato un evento per consegnare questi gilet. Hanno partecipato le scuole sci, gli sci club e diverse aziende legate al mondo della neve e dello sci. «Insieme al titolare Renzo Ramonda abbiamo omaggiato il gilet a tutte le scuole del Friuli Venezia Giulia, un bel messaggio sempre rivolto alla sicurezza».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.