Le ragazze di Boselli

Martedì scatta il Gran Premio Italia, il circuito istituzionale per eccellenza, quello che seleziona le ragazze e i ragazzi per le squadre nazionali giovanili. Si parte da Folgaria con due giganti, per la precisione quello di martedì sarà valido come tappa GPI. E allora ecco la formazione regionale del Comitato Appennino Emiliano settore femminile agli ordini di Roberto Boselli, pronta a far bene fin da subito. Un CAE, ricordiamo che con i ragazzi c’è come tecnico responsabile Samuele Sentieri, che ha compiuto in questi anni una ristrutturazione importante ad opera del consiglio regionale con in prima linea il presidente Giulio Campani da Riolunato. Attività incrementate, grazie anche a nuove sponsorizzazioni come Audi Zentrum Bologna, BPER Banca, Podhio e Skipass. 

ECCO BOSELLI – Ci fa sapere il tecnico di Sestola: «Siamo pronti per affrontare la stagione agonistica che per il CAE avrà come circuito più importante il Gran Premio Italia. Abbiamo iniziato la stagione con NJR e FIS, ora a Folgaria si parte con le gare istituzionali. Ovviamente le 2003 sono tutte da scoprire, anche se si sono allenate con efficacia in questo periodo e hanno subito voglia di mettersi in mostra. Stiamo parlando delle atlete al primo anno Aspiranti ossia Carlotta De Bernardis (Sestola), Martina Bertola (Montenuda) e Chiara Picinini (CUS Parma) – quest’ultima non presente a Folgaria -. Poi la formazione è completata da Maddalena Giunipero (CUS Parma) classe 2001. Mi aspetto una crescita costante da Maddalena, la ragazza ha margine. Poi la 2001 Camilla Furletti (Cerreto Laghi), sicuramente competitiva in gigante. E poi Alice Pazzaglia (CUS Parma), pisana classe 2002, che se la cava benone in tutte le discipline ed è partita forte nelle prime NJR di Bormio».