È tempo di Campionati Italiani, tamponi obbligatori per tutti i partecipanti

Mentre sta per finire la Coppa del Mondo, sono pronte a iniziare le settimane dei Campionati Italiani, dopo un anno di stop forzato. La situazione sanitaria è sotto gli occhi di tutti (e non entriamo nello specifico) e la Fisi per precauzione ha deciso di agire di conseguenza e di intervenire in merito.

SI ENTRA NELLA BOLLA – I tamponi finora obbligatori in Coppa del Mondo e in alcune tappe di Coppa Europa (a discrezione delle località) arrivano anche ai Campionati Italiani. La Fisi ha comunicato ai Comitati regionali che tutti i partecipanti/convocati sono obbligati a sottoporsi a test PCR oppure a quello antigienico entro le 48 ore precedenti l’arrivo nella sede di gara e a fornire alle rispettive organizzazioni l’esito negativo del tampone.

Dunque si entra nella bolla anche per i Campionati Italiani Aspiranti che si svolgeranno a Pila dal 17 al 21 marzo, per gli Assoluti tra Livigno (22-24 marzo) e Santa Caterina (26-28 marzo) e per i Giovani di Santa Caterina (30-31 marzo).

TEST ANCHE AL CRITERIUM – Sabato e domenica, il 13 e il 14 marzo, è in programma anche il Criterium Cuccioli. E il protocollo sanitario – disponibile sul sito di Fisi Bolzano – prevede anche il test Covid-19. Azione di screening sul personale dell’organizzazione ogni tre giorni, test con esito negativo entro le 48 ore da presentare per tutti i partecipanti, oppure documento che attesti la positività avvenuta fra i 90 e i 21 giorni precedenti la fine dell’evento. Non ci sono ancora notizie in merito per i Campionati Italiani Children, anche se la linea tracciata sembra essere chiara.

Una sicurezza in più per atleti, allenatori, giudici e uomini di pista, per concludere al meglio una stagione che nonostante le difficoltà in qualche modo è stata portata avanti bene, seppur con alcuni doverosi aggiustamenti.

Altre news

Definite le squadre del Comitato Alto Adige

Linea di continuità, dopo i cambiamenti dello scorso anno nel Comitato Alto Adige. Christian Thoma continua a ricoprire il ruolo di responsabile della sezione sci alpino; in campo inoltre Christian Polig (VSS), Thomas Valentini (Grand Prix) e Thomas Rungg...

Gardena 2029, si decide il 4 giugno. Roda: «Grande lavoro condiviso da tutto il territorio»

Il 4 giugno in Islanda a Reykjavík alle ore 18 (20 italiane) la votazione al congresso FIS  per decidere l'assegnazione dei Mondiali di sci alpino del 2029. In prima linea la nostra Val Gardena che dovrà vedersela con la...

La Fisi incontra il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

La Fisi è stata ricevuta al Quirinale dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Dopo le parole del presidente del Coni, Giovanni Malagò, l’intervento del numero della Fisi Flavio Roda: «Oggi è una giornata che rimarrà nei nostri cuori e...

L’effetto Verdú sullo sci andorrano

Ad Andorra, adesso che la squadra di calcio è in piena zona retrocessione nella Liga spagnola 2 (la nostra serie B) lo sci è a tutti gli effetti lo sport nazionale del Principato. Non che prima lo sci non...