Il responsabile: 'E' vivo il mondo giovanile italiano'

Diciamoci la verità, parliamoci chiaro. Non eravamo così sicuri di due medaglie e di piazzamenti così rilevanti dopo un giorno a Jasna. Invece i Mondialini ci regalano subito un bronzo in superG e un oro in supercombinata con Matteo De Vettori e tanti altri piazzamenti. In superG brillano anche Henri Battilani, Emanule Buzzi e Hannes Zingerle, carabiniere che si allena con l’Alto Adige e non è membro dei C&B. In supercombi ancora un grande ‘Zingerlino’ con il quinto posto davanti a Buzzi e bene anche Luca Riorda. Insomma, siamo partiti subito forte.

LA PAROLA A ‘FUTURDEVID’ – Ecco cosa ci dice il responsabile Devid Salvadori: «Una grande giornata oggi. De Vettori e gli altri ragazzi non erano partiti favoriti, ma hanno dato tutto, rischiato, attaccato ed è venuto fuori questo risultato ottimo di ‘Deve’ ma anche di tutta la compagine. Questa giornata è un segnale importante per il nostro mondo giovanile. C’è potenziale, e questi ragazzi se allenati e stimolati possono far bene. E’ vero, qualcosa è mancato prima, qualcosa non è andato per il verso giusto, ma sono stato convinto sempre della bontà di questo gruppo. Quando ci sono condizioni ottime come a Jasna i risultati possono arrivare. Il movimento giovanile, con tutti i suoi fisiologici problemi, è vivo. Qualcuno può dare di più, questo non è mai stato messo in dubbio, ma oggi abbiamo tutti insieme dato una risposta a chi forse non ci ha mai creduto. Un ringraziamento a tutti i ragazzi e allo staff di questa squadra, ovvero Daniele Simoncelli, Stefano Pergher, Luca Vuerich, Thomas Valentini, Fabio Vierin e Bruno Borsato. Oggi è il primo giorno, e sono sicuro che possiamo toglierci altre importanti soddisfazioni in questa rassegna iridata».

1 COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.