È in arrivo “Future Club”, il numero di aprile di Race ski magazine. In allegato lo speciale Criterium

È in arrivo il numero di aprile di Race ski magazine, l’ultimo della stagione agonistica 2021/2022. Anche quest’anno abbiamo aspettato la conclusione dei principali appuntamenti, perché il 167 è un numero che racchiude l’intera stagione. A tutti i livelli. Dalle storie olimpiche ai giovani in rampa di lancio che si sono messi in evidenza nel Gran Premio Italia e non solo. Un numero di 144 pagine (6 euro) – disponibile in edicola, in abbonamento oppure nel nostro store – a cui è allegato anche quest’anno un dorso con lo speciale sul Criterium Cuccioli, disputato a inizio marzo a Vipiteno. Si parla di futuro, di post Olimpiadi, di chi potrà essere protagonista a Milano-Cortina 2026, del domani dello sci italiano. 

UN PERCORSO SENZA PRESSIONI – L’apertura del numero è dedicata a Nadia Delago che da grande avrebbe voluto fare la cuoca, prima di scegliere lo sci. Ha coltivato la sua passione in Val Gardena, procedendo un passo alla volta senza mai andare di corsa. E a Pechino la sua vita è cambiata.

Nadia Delago ©Pentaphoto

LA GRANDE ASCESA DI TOMMY – Quanta strada ha fatto Tommaso Sala in questi anni. Quella appena conclusa è stata senza dubbio la miglior stagione, ma la sua crescita non è finita perché tutti parlano di grande potenziale, anche i suoi allenatori.

Tommaso Sala ©Pentaphoto

LA NUOVA MENTALITÀ PAGA – I Mondiali Junior della Val di Fassa erano stati il trampolino di lancio verso il grande palcoscenico per l’americano River Radamus. Invece in quest’ultimo periodo ha attraversato momenti difficili. Cos’è successo? È semplicemente entrato in un loop senza più uscirne; così ha deciso di resettare e ripartire con un lavoro mirato. È arrivato al vertice, quasi sul podio olimpico…

River Radomes ©Agence Zoom

A PECHINO TRA EMOZIONI E DIFFICOLTÀ – Due settimane in Oriente per seguire i Giochi Olimpici più strani e particolari di sempre. Il nostro racconto della trasferta più complessa, ma le emozioni non sono mancate. In fondo sono sempre pur stati Giochi.

Pechino

IL LUNGO VIAGGIO DI MANFRED – Una vita sulla neve, a lavorare da mattina a sera per vincere in Coppa del Mondo. Moelgg è stato un esempio per tanti giovani e coetanei. Una persona splendida, che lascia tanto allo sci. Lo abbiamo celebrato con qualche aneddoto vissuto in prima persona durante i tanti anni di trasferta.

Manfred Moelgg ©Pentaphoto

I GIOVANI DI OGGI E DI DOMANI – Si chiude un quadriennio, se ne apre un altro. Importantissimo, visto che ci porterà ai Giochi di Milano-Cortina 2026. Ecco allora le stelle che hanno brillato in questa stagione e che ci regalano speranza per il futuro. Su Race 167 parliamo di Giovanni Franzoni – il giovane simbolo con la vittoria della Coppa Europa e di medaglie ai Mondiali Juniores – Emilia Mondinelli, Elena Dolmen, Vicky Bernardi, Matteo Franzoso, Marco Abbruzzese, Gregorio Bernardi. 

Matteo Franzoso ©Alice Russolo

SCI CLUB – Chiudiamo la stagione con il Nottoli, Prato Nevoso e Ski College Limone, prima di un reportage fotografico del Memorial Fosson, curato da Gabriele Facciotti che per tre giorni ha vissuto un grande evento sulle nevi di Pila.

NESSUN RIMPIANTO – Una storia sugli ex sciatori che hanno provato a emergere e che poi hanno preferito virare sullo ski cross. Tanto divertimento, nessuno tornerebbe indietro.

©Gabriele Facciotti

Il numero entrerà in distribuzione in questi giorni. Con il magazine vi diamo appuntamento in autunno, mentre continueremo ad aggiornarvi sul nostro sito. 

Altre news

Atomic e Falconeri Ski Team proseguono insieme: siglato accordo fino al 2025

Atomic prosegue nella sua politica di stretta partnership con alcune delle più importanti realtà italiane che si contraddistinguono per l’impegno nel diffondere la pratica dello sci agonistico. Alla luce di questo, l’azienda ha rinnovato l’accordo di collaborazione per tre...

L’impegno di Sima continua

Enzo Sima è pronto per restare in consiglio federale. Il friulano ha scelto di sostenere Alessandro Falez come presidente e subito spiega le sue ragioni: «Innanzitutto il mio impegno per la Fisi continua, ho a cuore questo mondo. Abbiano...

Da Soelden a Soldeu, tante occasioni per staccare un biglietto e assistere alla Coppa

La prima neve è arrivata, i ghiacciai stanno riaprendo, le squadre stanno ultimando le lunghe trasferte oltreoceano e si apprestano ormai - chi prima e chi dopo - a rientrare e a fare ritorno sulle nevi europee. Ormai si...

Dallocchio, i quattro punti per la Fisi del professore della Bocconi

Professore universitario alla Bocconi, Maurizio Dallocchio si candida come consigliere nella prossima assemblea elettiva. «Sono un cittadino, la mia casa è Milano, ma amo da sempre la montagna e un giorno vorrei andare a vivere lì. E ovviamente sono...