Doppio appuntamento con il superG a Cervinia

Due interessanti Fis NJR sulla pista Ventina

Doppio appuntamento con la velocità a Breuil-Cervinia, dove ieri e oggi si sono disputati due superG Fis Njr, organizzati dallo Sci club Cervino-Valtournenche. Entrambe le gare sono state vinte dalla fiorentina Giuditta Mini in campo femminile, mentre tra i maschi si è imposto prima il milanese Giorgio Maria Gay e il secondo giorno l’aostano Henry Battilani. Pista del Ventina in perfette condizioni nella giornata di giovedì, in virtù anche delle nevicate delle giornate precedenti, su un tracciato tecnico e impegnativo, 37 porte disposte dall’allenatore della squadra Asiva maschile, Ivan Nicco. Distacchi molto contenuti in campo femminile, dove si registra la vittoria della fiorentina del Lanciotto, Giuditta Mini, al traguardo in 1.25.16, a precedere la prima della
graduatoria Aspiranti, Jasmine Fiorano (Chamolé; 1.25.56) e Michela Borgis (Pila; 1.25.94). Quarta la canavesana dell’Equipe Limone, Clelia Bagnasacco (1.26.28) e, 5° Nadine Blanc (Val d’Ayas; 1.26.33). Completano il podio Aspiranti, 7° assoluta, Julienne Rota (Val d’Ayas; 1.26.88) e, 9° assoluta, la milanese dell’Equipe Limone, Giorgia Fiume (1’27”41).
Nei maschi, la vittoria va a Giorgio Maria Gay, nato a Torino ma residente a Milano, tesserato per lo sci club Sestriere, che chiude in 1.19.45; alle sue spalle, una coppia della categoria Aspiranti: lo sloveno Jakob Spik (1.19.91) e Federico Paini (Chamolé; 1.20.14). Quarto Federico Poncet del Sestriere (1.20.18) e, quinto, terzo Aspiranti, il cuneese, Andrea Squassino (1.20.20). A completare il podio Junior, 8°, il napoletano tesserato per lo Ski College Limone, Marco Esposito (1.20.33). Il secondo superG di venerdì, sempre organizzato dal Cervino-Valtournenche, ha visto la fiorentina Giuditta Mini bissare il successo del giorno prima e, in campo maschile, la vittoria di Henry Battilani. Bellissima giornata di sole, con innevamento perfetto, con i 160 concorrenti alle prese con un tracciato – 37 porte disposte ancora una volta da Ivan Nicco – tecnico e molto impegnativo. Secondo sigillo in due giorni per la toscana Giuditta Mini del Lanciotto, che piomba sul traguardo con il crono di 1.22.80, a precedere Clelia Bagnasacco (1.22.96) e la valsesiana, tesserata per lo Sc Gressoney, Frida Chiara (1.23.59). Al quarto e quinto posto una coppia dello Chamolé: Alessia Clusaz (1.24.03) e la prima della graduatoria Aspiranti, Jasmine Fiorano (1.24.38). Con la Fiorano, sul podio di categoria, un duo del Cus Torino: 7°, la torinese Paola Sclaverano (1.24.68) e, 8°, la valsusina Valeria Poncet (1.24.97). In campo maschile, a imporsi, e primo anche della classifica Aspiranti, Henri Battilani (Sc Aosta; 1.19.42), davanti a Marco Esposito (1.20.72) e al veneto, secondo Aspiranti, Niccolò Menegalli (1.20.90). Quarta piazza allo sloveno Ales Kern (1.20.95) e, al quinto e sesto posto, la coppia dello Sc Azzurri del Cervino: Nicolò Nogara (1.20.98) e Nicolò Basso (1.20.99). Sul terzo gradino del podio Aspiranti, 8° assoluto, il savonese dell’Equipe Limone, Giacomo Dodino (1’21”18).

Altre news

Parte la Coppa del Mondo, cosa c’è di nuovo a livello regolamentare?

Nuova stagione alla porte, qualcosa di nuovo a livello regolamentare? Dall’ultima riunione di Zurigo sono arrivate le conferme di quello che era già stato deciso in primavera. Poche novità in realtà, la sensazione è quella che sia un po’ un...

L’ernia del disco ferma Justin Murisier: operato

Non inizia nel migliore dei modi la stagione di Justin Murisier, costretto a fermarsi per in intervento chirurgico. A darne notizia sono stati in prima battuta i media elvetici, prima che lo stesso sciatore publicasse un post dal letto...

Respinto il ricorso in appello sulla candidabilità di Flavio Roda. Adesso si attende la decisione del Coni

Il ricorso in appello presentato da Alessandro Falez, Angelo Dalpez e Stefano Maldifassi in merito alla sentenza sulla candidatura di Flavio Roda è stato respinto dal tribunale federale, confermando dunque la candidabilità dell’attuale presidente. Adesso sarà il collegio di...

Gianluca Rulfi: «Punto a una maggiore continuità»

Gianluca Rulfi è stato premiato (insieme a Sofia Goggia) nella sua Frabosa con la (seconda) Castagna d’oro; occasione dunque per fare con lui un bilancio sulla trasferta argentina e fare un po’ il punto sulla stagione alle porte. «Ad Ushuaia...