Gardena Live – Vince Berthold. Battilani 11, Zuech 13, Canzio 23

Dopo i due superG FIS in Val Gardena, oggi tempo di discesa. Il teatro è sempre quello dolomitico ladino, del Sassolungo e del Gruppo Sella, la pista sempre la Piz Sella, questa volta più molle per le temperature che oggi si sono alzate nuovamente dopo giorni freddi, e la nazione dominatrice è sempre la solita, l’Austria.

QUATTRO AUSTRIACI NEI TOP FIVE – Ad imporsi è infatti Frederic Berthold davanti al compagno Sebastian Artz. Sul gradino più basso del podio lo svizzero Ralph Weber e poi ancora Austria con Slaven Dujakovic e Christian Walder. Primo italiano è il poliziotto Paolo Pangrazzi sesto: il trentino era stato sesto anche nel primo superG di ieri. Secondo italiano in classifica il campione del mondo juniores della specialità Henri Battilani: il valdostano è autore di una gara più che discreta dopo due superG attardato e in seguito alla prova cronometrata dove era lontano dai primi.

ANCORA UN OTTIMO ZUECH – Tredicesimo sempre l’ottimo forestale altoatesino Dominik Zuech, davvero a proprio agio quando si mettono gli sci piatti. Bravo davvero. Molto bene anche il portacolori del Comitato Veneto griffato Ski College Falcade Pietro Canzio, ventitreesimo e primo Aspirante. Positivo anche il veneto dell’Agonistica Valbelluna Riccardo Bosio ventisettesimo. Chiude la top trenta Tobias Heel, Alto Adige. Trentaduesimo Guglielmo Bosca dell’Esercito davanti a Federico Simoni, ASIVA. Più attardati gli azzurri della B Federico Paini e Nicolò Cerbo.

TRAINING IN PASSIRIA PER I VELOCISTI DELLA B – Da domani training di superG in Val Passiria a Pfelders agli ordini di Stefano Pergher per Battilani, Cerbo, Paini e aggregati per l’occasione Bosca e Pangrazzi. Assente, già nella discesa odierna dopo il quinto posto del superG di ieri, Davide Cazzaniga a causa del mal di schiena.

3 COMMENTI

  1. … Benny hai ragione … io cerco sempre di essere obiettivo ma come tifoso dei Campigliesi sottolineo le loro performances … Pangrazzi nel secondo SG ha provato degli attrezzi nuovi e ha pagato dazio. Pangrazzi, Cazzaniga, Cortella, … sono tutti ragazzi che ad oggi non hanno avuto modo di allenarsi nelle discipline veloci e sono costretti a testare se stessi e gli attrezzi in gare FIS in attesa della Coppa Europa …PS: in Coppa del Mondo ci sono ragazzi stranieri che se la giocano con i nostri, ma loro partecipano … i nostri invecchiano nella speranza che prima o poi qualcuno si accorga anche di loro … si spera prima che attacchino gli sci al chiodo.

  2. Non sempre Pangrazzi è primo degli Italiani l'altro ieri in SG,primo è stato Davide Cazzaniga che è sceso con il mal di schiena,questo ragazzo è poco considerato da tutti,mai nessuno fa un commento positivo sono anni che calca le piste da sci con ottimi risultati!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.