Pacche sulle spalle ai croati ogni volta che Filip Zubcic recupera posizioni. Poi quattro chiacchiere con Davide Simoncelli, suo ex compagno ora uomo Salomon e quindi riferimento per i materiali. Si confronta anche con Federico Liberatoreche domani sarà al via in slalom ma che ha visto la seconda manche nel parterre. Scuote la testa, sorride, sembra un vulcano di emozioni Luca De Aliprandini, moderatamente soddisfatto per il decimo posto, ma bruciano i 35 centesimi che lo separano da podio. La gara è sempre la gara, i risultati non si discutono è vero. Tuttavia Finfer è stato frenato paurosamente da una raffica di vento. Non sappiamo se sarebbe bastata l’assenza della sventagliata per il primo podio in Coppa del Mondo, sicuramente si poteva festeggiare una piazza migliore del decimo posto odierno. Ma il trentino guarda avanti ai prossimi appuntamenti. E alla fine non manca di bacchettare la Fis per non aver coordinato a dovere i lavori della preparazione della World Cup Course, che ospita la due giorni di gare a Niigata Yuzawa Naeba. Ma allora ascoltiamo nel video De Aliprandini. 

De Aliprandini @Beretta Solowattaggio