Day 12 – Schild e Poutiainen fanno il vuoto

0

Nona per il momento Manuela Moelgg

Forse la pista più difficile nel circuito della Coppa del Mondo femminile ospita oggi lo slalom valido per i mondiali. Anche lungo come slalom, la ‘solitia’ Marlies Schild si è imposta forse aiutata anche dal numero uno, con il tempo di 52"69. Non ha rifilato distacchi abissali, anzi, Tanja Poutiainen è alle sue spalle per soli ventuno centesimi, accusati tutti nei primi venti secondi. Ottima manche per la finlandese, che aveva il numero sei e ha trovato già un leggero segno sul terreno. Kathrin Zettel è terza, ma prende sei decimi dalle prime due fuoriclasse. Sarà guerra anche per il podio nella seconda manche, Maria Pietilae-Holmner e Maria Riesch, campionessa iridata uscente, sono appena a ridosso dell’austriaca. Poi una sorprendente Michalea Kirchgasser è stata capace di fare una manche che nessuno si sarebbe aspettato dal numero 22. La tirolese ha tenuto un buon ritmo dall’inizio alla fine è ha concluso sesta a 1"24, il podio però è ancora lontano. Poi settima Nicole Hosp, ottava Tina Maze e nona la nostra Manuela Moelgg, migliore delle azzurre. La marebbana è partita bene, all’attacco, ma un paio di curve lunghe di linea e un paio di sbavature le sono costati cari su questa pista. Al traguardo ha accusato un ritardo di 1"68. Irene Curtoni ha fatto una bella manche col 34, concludendo sedicesima a 2"56. Male le altre: Nicole Gius ventunesima con più di tre secondi di ritardo, Federica Brignone uscita poche porte dopo l’entrata sul muro. Seconda manche alle 13.30. 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.