Giovanni Franzoni

Di primo acchito appare schivo, sulle sue, timido. Elementi che possono indurre a definire una persona insicura. E invece no, proprio no, tutt’altro. Poche parola ma fatti, tanti. Determinazione e grinta da vendere, testa concentrata sull’obiettivo, talento, voglia matta di applicarsi per migliorare. Soprattutto consapevolezza che questi importanti risultati non sono ancora quello a cui deve puntare un atleta della squadra nazionale: la Coppa del Mondo. Giovanni Franzoni da Brescia il posto per la Coppa Europa di Reiteralm lo ha già, ma questo podio lo lancia per essere inserito nel contingente azzurro della massima serie. C’è necessità di ricambio, Franzoni è il primo candidato.

CLASSIFICA SECONDO GIGANTE DI SOLDA

Il gigante Fis di Solda all’Ortles/Sulden am Ortler è stato vinto dall’austriaco Daniel Meier. Giovanni, campione italiano fra le porte larghe anche se poi il titolo tricolore non è stato assegnato, chiude a 25 centesimi. Tiene botta una delle bandiere degli #InossidabiliSenior Stefano Baruffaldi: il portacolori del Drusciè Cortina, che ha gareggiato in Coppa del Mondo a Soelden, stacca un terzo posto importante a 82 centesimi dal podio. Risorge Luca Taranzano: l’alfiere dello Ski Dreams Nidec è ottimo quarto. E’ partita una seconda carriera? Speriamo. Quinto il canadese Erik Read, sesto l’azzurro del gruppo Coppa Europa Pietro Canzio. Settimo il fianziere Alex Zingerle, ottavo lo slovacco Andreas Zampa. A chiudere la top ten, nono un altro B ossia Tobias Kastlunger e quindi il giovane azzurro Matteo Bendotti. E un applauso va anche a Corrado Barbera, undicesimo, portacolori dello Ski College Limone. Domani e giovedì sarà tempo di slalom.