Coppa Europa: Platino centra il posto fisso, nel gigante di Narvik doppietta austriaca firmato Heider e Kappaurer

Doppietta austriaca nell’ultimo gigante femminile di Coppa Europa. Con il miglior tempo di manche il successo è andato a Michaela Heider, quinta al termine della frazione iniziale. È stata lei la migliore nella seconda, ha rifilato 20/100 alla connazionale Elisabeth Kappaurer che ha recuperato due posizioni e si è messa al sicuro la piazza d’onore nella classifica di specialità. Terza Melanie Meillard, al comando dopo la prima manche, con un distacco di 66/100, dieci in meno di Elisa Platino, la migliore delle azzurre che va vicinissima al podio ma che si gode prima di tutto il posto fisso. Ancora una bella prestazione per Ilaria Ghisalberti che finisce settima, così come per Lara Della Mea che recupera quattro posizioni e conclude ottava, afferrando il miglior risultato in carriera nella disciplina.

Undicesima Beatrice Sola, che giocherà tutte le sue carte sullo slalom di domani, 18a Ambra Pomarè, 25a Francesca Fanti, 28a Luisa Bertani che corre per la Bulgaria, 32a Laura Steinmair, 34a Asja Zenere e 39a Annette Belfrond.

Michaela Heider ©Agence Zoom

TOP 3 GIGANTE – La svedese Hilma Loevblom, saldamente al comando della classifica di specialità, è uscita durante la prima manche manche senza però compromettere nulla. Ha vinto la standing di gigante con 516, con Elisabeth Kappaurer che si conferma in seconda posizione con 480 punti e con l’azzurra Elisa Platino che conquista il posto fisso in Coppa del Mondo grazie al terzo posto con 440 punti. L’azzurra è riuscita a tenersi alle spalle Melanie Meillard che era tornata prepotentemente in gioco e che alla fine chiude quarta con 406, davanti alla francese Doriane Escane, fuori per infortunio. Amarissimo finale di stagione per Asja Zenere che ha fatto di tutto per tornare e giocarsi il posto fisso ma che nella prima manche non è riuscita a centrare la top 30 e a sfruttare l’inversione. Addio ai sogni di avere il posto nominale in Coppa del Mondo, ancora una volta grande sfortuna per la veneta, tra le grandi protagoniste in questa stagione.

Altre news

Meillard sfreccia nello slalom di Aspen. Podio per Strasser e Kristoffersen

Dopo i due secondi posti nei giganti dietro a Marco Odermatt, Loic Meillard riesce ad imporsi nello slalom di Aspen, Colorado, e vince per la prima volta fra i pali stretti. Il capofila della prima run, il francese Clement...

Noel comanda in prima nello slalom. 8° Sala

Dopo i giganti, ecco lo slalom sulle nevi del Colorado ad Aspen: il francese Clement Noel stacca di 27 centesimi lo svizzero Loic Meillard, reduce da due podi fra le porte larghe. Poi i distacchi aumentano: il 3° è...

Brignone vola nella nebbia di Kvitfjell: vittoria di coraggio nel superG. «Mi diverto e non voglio smettere»

Un capolavoro in mezzo alla nebbia, una prova di forza e di coraggio. Federica Brignone vince il secondo superG di Kvitfjell, una maratona durata oltre due ore e mezza, colpa della nebbia che per tutta la mattinata andava e...

Aspen, Odermatt imbattibile: 12 trionfi consecutivi in gigante. Davanti gli azzurri: 4° De Aliprandini, 5° Vinatzer

Senza parole. Marco Odermatt è semplicemente imbattibile in gigante. Di tutti colori ne combina lo svizzero sul ghiaccio del Colorado nella seconda run, ma vince sempre e comunque. E sono 12 i successi di fila in gigante. Ha fatto...