Francesco Contorni

«È un momento difficile e delicato. Le attività sportive e agonistiche federali e del Comitato toscano sono ferme, come è giusto e necessario che sia, per la salvaguardia e la tutela della salute  degli atleti e di tutti, ma quando sarà possibile ripartiremo insieme e serviranno sforzi collettivi e tanta collaborazione, che sicuramente non mancheranno. Sono sicuro inoltre che la Fisi ci darà un sostegno importante a ripartire grazie a sostegni concreti. Adesso, mi raccomando, è il momento di stare a casa, ognuno farà così la propria parte perché tutto vada bene». A dirlo è il presidente del Comitato Appennino Toscano Francesco Contorni.

FUTURO – Continua il dirigente senese: «La mia proposta è di lavorare, ovviamente quando sarà passata  l’emergenza e la situazione lo renderà possibile, a due appuntamenti, ovvero il raduno delle categorie Children a inizio autunno ad Abbadia San Salvatore e a una giornata di sport con tutti gli sci club toscani all’Abetone, a fine estate. Saranno soprattutto due momenti di festa per lo sport toscano, un modo di stare insieme dopo questo momento difficile». Chiude Contorni: «Sarebbe anche un segnale importante per tutti i soggetti legati al mondo degli sport invernali, per fare rete anche con gli impiantisti e gli operatori turistici. Ci sarà bisogno della  collaborazione di tutti per rimettere in moto le attività della montagna dopo questo momento difficile. Inoltre, saranno occasioni per lavorare in squadra e prepararsi al 2021, quando la Toscana ospiterà i Campionati Italiani Children e il Criterium Interappenninico, due grandi eventi sportivi. Sono convinto che con l’impegno di tutti ce la faremo».