Nelle gare internazionali omologazioni in vigore per le categorie superiori

Il Consiglio federale del 19 settembre ha definito la normativa sulle omologazioni dei caschi, sulla base delle decisioni prese dalla federazione internazionale. 

GIOVANI FIS – A partire dalla stagione 2014-2015 la FIS applicherà i nuovi standard per tutte le gare (internazionali) e categorie: dal primo anno Aspiranti in poi. Nello specifico per gareggiare in gigante, discesa e superG bisognerà avere le certificazioni EN1077 (classe A) e ASTM 2040 – certificazione FIS 6.8. Per fare slalom basterà invece una delle due certificazioni (EN1077, classe B o ASTM 2040). Per questa disciplina saranno ammesse anche le orecchie morbide.

SLITTA PER I CHILDREN – Come anticipato, la normativa verrà applicata anche agli U14 e U16 ma solamente a partire dal novembre 2016. Quindi fino a tale data potranno essere usati caschi con almeno una delle due sigle sopra precisate. Di fatto, gran parte dei caschi utilizzati dagli atleti dovrebbero rientrare negli standard, anche se una verifica da parte dell’utilizzatore è d’obbligo.

FISI, ADEGUAMENTO RACCOMANDATO E NON OBBLIGATORIO – Ecco quanto la FISI ha diramato nella nota ufficiale: La FISI, recepita la normativa internazionale e le diverse indicazioni pervenute dalle Commissioni Tecniche Federali, dispone per tutte le categorie e i livelli di gare nazionali l’applicazione della normativa disposta da FIS (vedi sopra) a partire dalla stagione 2016/2017; sino ad allora l’adeguamento alla normativa è raccomandato anche se non obbligatorio.

 

2 COMMENTI

  1. Grazie Fisi! finalmente una decisione ineccepibile! Se si seguiva la Fis nel suo delirio da riscaldatori di acqua calda sarebbe stato grave…. un giusto lasso di tempo per inserire giustissime migliorie a prodotti che devono aiutare a migliorare la sicurezza.
    Ma da li a urlare al miracolo e obbligare seduta stante ad un ulteriore spesa quasi inutile no!!! Grazie fisi per una volta…..

  2. …almeno stavolta alla famiglie è stato evitato un ulteriore esborso di denaro, pensate solo a chi aveva cambiato il casco lo scorso anno, e alla FIS e di conseguenza alla FISI qualche pesante richiesta di risarcimento danni per le mancate vendite dovute al cambuio delle regola, in corsa, quando la presa ordini si era chiusa da un pò, le produzione lanciate da tempo e quasi sul punto di essere consegnate

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.