Michela Azzola: «Alla vigilia stavo bene, ma non pensavo di vincere»

Riprendiamo da dove eravamo rimasti: con la ‘banda di Alby’ che domina in Coppa Europa e con l’ultima gara, uno slalom, dove sul gradino più alto del podio c’è Michela Azzola. Finale 2011-2012 a Courmayeur, davanti la Azzola, stesso discorso in Svezia a Vemdalen. 

«NON CREDEVO DI VINCERE ALLA VIGILIA» – Michela Azzola quasi non ci crede: «Alla vigilia stavo molto bene, in allenamento andavo forte. Ero convinta, avevo messo a posto alcune cose tecniche, ad esempio ero troppo bassa di sedere. Volevo fare una bella gara, ma non credevo di riuscire a vincere così, pronti via».

ALL’ATTACCO – Invece una vittoria fantastica. Continua la finanziera della Val Seriana: «Dopo il settimo posto della prima manche ho voluto provare a migliorarmi. Mi sono detta di attaccare, ero contenta si del settimo posto, ma non del tutto soddisfatta. Mi sono buttata giù a tutta, non ho per nulla tirato il freno, come invece avevo fatto nella prima frazione. E’ arrivata questa vittoria, sono molto contenta». Domani un altro slalom.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.