Celina Haller, azzurra di sci e amante del calcio

Ventinove punti FIS al primo anno di categoria, dove vuoi arrivare adesso?
«È vero, non mi aspettavo questo risultato in slalom, ora voglio andare in Coppa Europa per puntare almeno alle prime venti posizioni, spero di riuscire a centrare questo obiettivo».

La tua convocazione in nazionale è stata una sorpresa?
«Ho fatto una bella stagione, però non credevo di poter accedere alla nazionale. Dopo le ultime gare il mio allenatore di Comitato (Hannes Trenker, ndr) mi aveva detto che ci sarebbe stata una speranza, ora eccomi qua».

Come stai sciando in questo periodo?
«Abbastanza bene, anche se ho un po’ di fastidio alla gamba. Quasi due mesi fa sono caduta e ho preso un colpo alla tibia, nulla di grave, sono stata in pista senza problemi ma ho dovuto allentare un po’ gli allenamenti».

Arrivi dal Merano, lo stesso club di Elisa Platino, una delle favorite per il Gran Premio Italia. Che rapporta hai con lei?
«Siamo molto amiche perché ci conosciamo da anni, abbiamo sciato insieme. Può andare davvero forte quest’anno, soprattutto in gigante, la sua disciplina».
Guardando la Coppa del Mondo, ammiri qualche atleta in particolare?
«Mikaela Shiffrin perché ha una tecnica davvero spettacolare, ma anche Manuela Moelgg e Marta Bassino sono dei riferimenti».

Ti senti più gigantista o slalomista?
«Più slalomista, ma anche il gigante non mi dispiace».

Sei molto giovane e sei già in nazionale, un pro o un contro?
«È un bene entrare subito in squadra, cambi ambiente e ti trovi a lavorare con altre persone che non conosci.
Sono contenta di Fabrizio, Michel, Davide e di tutto lo staff azzurro, mi trovo bene».

Chi segue la preparazione atletica?
«Da quest’anno mi appoggio a Davide Poncet, il preparatore della squadra. Mi segue non solo in raduno, ma anche da casa con le tabelle».

Nella tua vita c’è solo lo sci?
«No, gioco a calcio con il Rifiano, un paese vicino a Merano. Mi alleno e disputo anche partite, ma ovviamente non in inverno perché scio, ho iniziato già quando avevo 13 anni».

Altre news

Linea di continuità nelle squadre femminili azzurre

Pronte le squadre azzurre femminili. Tutto confermato per quanto riguarda il gruppo élite con quattro atlete, Marta Bassino, Federica Brignone, Elena Curtoni e Sofia Goggia, quattro tecnici di riferimento, Daniele Simoncelli, Davide Brignone, Paolo Stefanini e Luca Agazzi, sotto...

Ecco le squadre maschili. Rimane Innerhofer ma Gross da ottobre. Sale Talacci, scende Barbera

Ecco le squadre maschili di sci alpino per la stagione 2024-2025 agli ordini del direttore tecnico Max Carca. Christof Innerhofer doveva essere escluso considerate le prime riunioni, poi alla fine è stato inserito ancora nel gruppo Coppa del Mondo....

Il 20 luglio a Razzolo di Villa Minozzo sarà grande festa per Razzoli

La grande festa per l'addio alle gare di Giuliano Razzoli è fissata a Villa Minozzo, nel natale Appennino reggiano, in frazione Razzolo sabato 20 luglio. Sarà l'addio ufficiale alla magica carriera dello slalomista emiliano, oro a Vancouver nel 2010,...

Grazie Razzo, è stato un lungo ed inimitabile viaggio

Oggi è arrivata la notizia ufficiale, da settimane nell'aria: Giuliano Razzoli ha detto basta. L'olimpionico del 2010 (suo due stagioni fa l'ultimo podio della squadra azzurra in slalom in Coppa del Mondo) lascia l'agonismo e noi vi riproponiamo l'editoriale di aprile...