Brean che eroe, secondo solo a Giulio Bosca: battuti tutti gli azzurri nel gigante di Santa. A Kastlunger il GPI

In gara anche Innerhofer che ha chiuso ventinovesimo. Ploner e Gentili sul podio GPI

0

Non molla, anzi rilancia. Duro a morire, inesauribile, degno di una griffe che contraddistingue i guerrieri: Alessandro Brean ha tutto dell’ #InossidabileSenior. Il valdostano di Chatillon, classe 91, ex azzurro e portacolori dello Ski Team Cesana, conquista un ottimo secondo posto nel gigante FIS di Santa Caterina Valfurva. Solo l’azzurro del gruppo Coppa Europa Giulio Bosca è davanti: lo ‘yankee di Milano’ stacca il duro Brean di 8 centesimi. Poi dietro azzurri e azzurrini. A 2 decimi Hannes Zingerle, a 57 Tommaso Sala, a 6 decimi un altro #InossidabileSenior ossia Michelangelo Tentori anch’egli da quest’anno nella banda del Cesana con Uccio Ferraris, Giovanni Borsotti a 63, Federico Liberatore a 66, Daniele Sorio dell’Esercito a 69 con lo stesso tempo del francese Aklexandr Coltier, decimo un altro Cesana ovvero Michele Gualazzi a 95 centesimi. Undicesimo Roberto Nani, quattordicesimo Antonio Fantino, sedicesimo Alex Zingerle, diciassettesimo Alberto Blengini, diciottesimo Matteo Canins, ventesimo Samuel Moling.

GUARDA LA CLASSIFICA 

KASTLUNGER FIRMA IL GPI – La gara valeva come tappa del circuito Gran Premio Italia Giovani: vince il finanziere marebbano Tobias Kastlunger, ventiduesimo assoluto. Sul podio GPI Manuel Ploner e Francesco Gentili. In classifica assoluta ventiquattresimo Pietro Canzio, ventottesimo Andrea Squassino, ventinovesimo Christof Innerhofer e trentesimo Pietro Franceschetti dello Sporting Campiglio.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.