Beaver Creek, Svindal domina la discesa. Settimo Innerhofer

Sul podio Jansrud e Fayed, ottavo Fill

Il mostro Aksel Lund Svindal. Il norvegese si è mangiato la Birds of Prey – Golden Eagle e ha vinto a mani basse la discesa libera di Beaver Creek, dopo i due sesti posti dei Mondiali 2015 al rientro dall’infortunio. Svindal fin dal primo intermedio ha fatto la differenza. Scorrevolezza e potenza con parziali sempre ‘verdi’. Il norvegese ha inflitto pesanti distacchi a tutti, eccezione fatta per il compagno di squadra Kjetil Jansrud, tornato sul podio dopo le opache prove di Lake Louise. Proprio Jansrud ha accusato oltre 4/10 al primo intermedio, poi mantenuto il distacco, limando negli ultimi due parziali. Ha tagliato il traguardo con 3/10 e il sorriso sul volto per aver ritrovato un podio in Coppa del Mondo ed essersi riavvicinato a Svindal. Il terzo è già lontano sette decimi. Grazie a una buona parte finale, sul terzo gradino del podio è salito il francese Guillermo Fayed. Quarto posto per l’austriaco Hannes Reichelt, rimasto ai piedi del podio per 8/100, con quinto lo svizzero Carlo Janka.

INNER E FILL NEI DIECI – Buona prova di Christof Innerhofer che ha sciato bene nelle parti più tecniche, perdendo qualcosa nei tratti di scorrimento. Il finanziere di Gais, partito con l’1 e senza riferimenti, ha tagliato il traguardo in 1.43.44, tempo che vale la settima posizione. E’ rimasto al comando fino all’arrivo dello svizzero Janka. Appena dietro Peter Fill che ha chiuso davanti al compagno di squadra nei primi intermedi e leggermente attardato sul finale. Il carabiniere si è inserito a 4/100 da Innerhofer, con il crono di 1.43.48. Prova opaca per Dominik Paris che non è andato oltre la ventesima posizione. Il forestale ha accusato 1”70, dopo aver preso 1.08 al secondo intermedio.

GLI ALTRI AZZURRI – Ventiquattresimo Matteo Marsaglia; tutti fuori dai trenta gli altri. Trentasettesimo Werner Heel, quarantesimo Mattia Casse, quarantatreesimo Silvano Varettoni e quarantacinquesimo Siegmar Klotz.

 

#smilingvikings It looks like we have to get used to these leadershots! Svindal (1st) and Jansrud (2nd +0.30) are leading after 22 racers. Fayed rounds up the podium with +0.70. #bcworldcup #fisalpine Posted by FIS Alpine World Cup Tour on Venerdì 4 dicembre 2015

Altre news

Sopralluogo della Fis a Sestriere

Sopralluogo estivo della Fis a Sestriere. Sono state due giornate di lavoro intense: sono stati esaminati nel dettaglio i vari aspetti organizzativi per arrivare preparati alle giornate di gare. Mancano poco più di cinque mesi all’appuntamento con la Coppa...

Val Gardena: via alla vendita dei biglietti

Via alla vendita dei biglietti per le gare di Coppa del Mondo della Val Gardena, che tornano come da tradizione a metà dicembre. Appuntamento per venerdì 16 e sabato 17 con superG e discesa del circuito maschile. Gli appassionati di...

Elezioni: il 23 luglio tocca a Liguria, Trentino e Alto Adige. Il 30 rinnovo per l’Asiva

Il quadriennio olimpico è finito, ma a differenza del passato cambiano le tempistiche per il rinnovo delle cariche. Le elezioni Fisi si svolgeranno in autunno, prima è tempo di tornata elettorale per comitati provinciali e regionali.  I primi ad andare...

Ambra Pomarè: «La nazionale, un sogno inaspettato»

Fra i nuovi innesti nella formazione azzurra giovanile guidata da Massimiliano Toniut e Gianluca Grigoletto c'è Ambra Pomarè. La 2004 di Cortina d'Ampezzo ha portato a termine una stagione davvero positiva. La veneta infatti si è aggiudicata il Gran Premio Italia...