Greta Small, quarto trionfo per lei in Australian-New Zealand Cup (@Zoom)

Va in archivio l’edizione 2016 della Australian-New Zealand Cup sulle nevi di Mt. Hutt con gli ultimi due superG (uno maschile e uno femminile) e anche la cancellazione delle combinate, previste sempre in Nuova Zelanda.

CLASSIFICHE – Ultime vittorie di tappa firmate da Piera Hudson (Nuova Zelanda) e Marc Gehrig (Svizzera) appunto in superG. Nessun italiano presente nelle gare conclusive. La classifica finale maschile è stata vinta dal neozelandese Willis Feasey, grazie ai due podi conquistati proprio in superG, capace di negare il tris consecutivo e la quarta Coppa dell’Oceania allo slovacco Adam Žampa, assente nel gran finale e sconfitto quindi per 61 punti.

DONNE – Con il quinto posto finale l’australiana Greta Small si è invece messa in bacheca il quarto trofeo del circuito oceanico dopo quelli conquistati del 2011, 2012 e 2014. Feasey e Hudson, in un ulteriore terzo superG, hanno vinto anche il titolo neozelandese della specialità.

Articolo precedenteMarsaglia da Ushuaia: «Poca neve. Ma il lavoro prosegue bene»
Articolo successivoJulia Mancuso pronta al rientro
Gianmario
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.