Nel primo dei due giganti FIS. Baruffaldi undicesimo

Sfiora il podio l’Italia nel primo gigante FIS di Arosa, Svizzera. Una prova convincente per Emanuele Buzzi del gruppo Coppa Europa e per Guglielmo Bosca dell’Esercito che chiudono rispettivamente al quarto e al quinto posto. Ad imporsi è stato lo svizzero Stefan Rogentin, che ha preceduto due austriaci: Magnus Walch e Stefan Brennsteiner, distanziati di 35 e 49 centesimi. Ema Buzzi, terzo dopo la prima manche, ha perso poi il podio nella seconda sessione per l’inezia di 5 centesimi. Gugu Bosca, nono, chiude in rimonta quinto con il medesimo tempo dello svizzero Gilles Roulin a 1.16 dalla vetta.

GLI ALTRI ITALIANI – Sulle nevi grigionesi c’è inoltre in undicesima piazza il finanziere Stefano Baruffaldi, quindi diciannovessimo il poliziotto Paolo Pangrazzi, ventiduesimo il portacolori del Circolo Sciatori Madesimo Carlo Beretta. ventiquattresimo l’azzurrino Alex Hofer. Quarantaduesimo l’azzurrino Federico Liberatore. Matteo Vaghi, Comitato ASIVA, e il poliziotto Marco Manfrini non hanno portato a termine la seconda manche. Matteo Confortola, Alpi Centrali, out nella prima. Domani un’altra gara sempre fra le porte larghe ad Arosa.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.