il podio

Petra Vlhova vince il gigante irridato dominando la neve cosi difficile per tante, con la sua sciata molto fisica, di potenza ma redditizia soprattutto quando la neve non ti da risposta. questo anche perché riesce a sfruttare uno sci un po’ più lungo rispetto alla altre, che proprio in condizioni di neve scivolosa la aiutano a fare più velocità. Tecnica pazzesca la sua, ma anche una grande forza fisica. Cresciuta tantissimo in gigante grazie ad un lavoro ed una programmazione perfetta, si fida del suo staff a trazione italiana capitanato da Livio Magoni e i risultati danno ragione ad un team piccolo ma vincente. 

MONDIALE CONDIZIONATO DAL METEO – Stiamo forse assistendo al Mondiale più condizionato dal meteo e dalla scarsa preparazione del manto nevoso. Al momento nessuna gara è stata disputata in modo regolare per tutti i concorrenti, continui cambi di luce, la neve che non regge, bufere di neve e di vento, condizioni insomma molto difficili. Nonostante tutto comunque sul podio vediamo sempre gli atleti che durante le ultime stagioni stanno ottenendo risultati di peso, vincono in coppa del mondo e portano a casa le medaglie.

AZZURRE NON BRILLANTI – Purtroppo i colori azzurri non brillano: Federica Brignone sicuramente sognava il podio ed era alla sua portata e anche se buono un quinto posto ai Mondiali conta poco. Adesso rimane solo la slalom per il settore femminile, sarà lotta vera tra Shiffrin e Vlhova.

1 COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.