Anna Veith (@Zoom agence)

La campionessa olimpica di superG in carica, Anna Fenninger sposata Veith, rischia di non poter difendere il suo titolo (conquistato a Sochi 2014) in Corea a causa dei troppi interventi alle ginocchia subiti negli ultimi due anni? Uno scenario inquietante che però è stato immaginato dal… Presidentissimo della Federazione austriaca in persona, ovvero Peter Schröcksnadel, con dichiarazioni, per altro flash, che hanno ovviamente scatenato il panico (forse eccessivo e vedremo perché) in tutti i media di lingua tedesca. Di cosa si tratta esattamente?

Anna Veith guarda comunque con fiducia al futuro (@Pag. FB)

PYEONGCHANG 2018 – Un breve commento del n.1 di OESV a ORF, durante un galà televisivo, ha ovviamente messo tutti i fan della bella Anna (e in Austria è l’atleta più amata…) in apprensione: «Vedremo Veith ai Giochi Olimpici 2018? Molto difficile, non impossibile». Parole rimbalzate subito tra ski online.ch, blick, skiweltcup e tanti altri giornali e siti, specializzati o meno nello sci alpino. Giova ricordare che la campionessa austriaca, classe ’89, tre ori mondiali (in combinata, superG, gigante, in due edizioni diverse), uno olimpico (in superG), due volte vincitrice della Coppa del Mondo generale, 14 vittorie e 44 podi complessivi nel circuito maggiore, è stata operata al ginocchio sinistro nell’ottobre 2015, saltando completamente l’annata 2015-2016, e poi a quello destro poche settimane fa, dopo il rientro in gara a dicembre 2016 e il ritorno sul podio, in superG, a Cortina lo scorso 29 gennaio, la sua ultima gara nel circuito maggiore, per ora.

Anna Veith in stampelle (@Pag. fb ufficiale)

SCENARI – Anche in questo caso, come per altro già annunciato, la riabilitazione procederà lentamente. Anna non si assumerà nessun rischio particolare, salterà al 99% l’opening stagionale a Soelden e tornerà sugli sci proprio a ottobre per ricercare poi la migliore condizione in vista del grande appuntamento stagionale a febbraio in Corea. La portavoce ufficiale della salisburhgese, Ursula Hoffmann, si è affrettata a gettare acqua sul fuoco.: «Non ci sono notizie tali da scatenare previsioni inquietanti – ha affermato -. Anzi. Il recupero di Anna procede nei modi e nei tempi previsti e sta compiendo progressi importanti. I medici sono molto fiduciosi». Veith sarà seguita con tutta la professionalità possibile in ogni fase della riabilitazione e, a quanto si apprende, una volta tornata sugli sci a ottobre, dovrà seguire un ulteriore programma specifico per non fare infiammare subito il ginocchio operato.

Da sinistra: Sofia Goggia, Ilka Stuhec, Anna Veith sul podio del superG a Cortina (@Zoom agence)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.