Alpi Centrali, dimissioni di Donegana: «Alcuni presidenti regionali si sono arrogati il diritto di decidere i futuri assetti federali»

In una lettera l'ex consigliere del Comitato AC ha spiegato le motivazioni: Denuncio in particolare la situazione inaccettabile che si è creata in merito alle votazioni per il rinnovo delle cariche federali

0
 La stagione è agli sgoccioli, le elezioni sono ormai dietro gli angoli e i toni si accendono. A parlare è Luca Donegana, consigliere delle Alpi Centrali. Anzi, ormai ex consigliere perché ieri, lunedì, ha rassegnato le dimissioni irrevocabili. «Denuncio in particolare la situazione inaccettabile che si è creata in merito alle votazioni per il rinnovo delle cariche federali: i presidenti regionali (fra l’altro in scadenza di mandato, ndr), o almeno alcuni di loro, si sono arrogati il diritto di decidere i futuri assetti della federazione».

 

La lettera inviata agli organi di informazione continua e l’ex consigliere lombardo aggiunge: «È di tutta evidenza che i consiglieri federali eletti in ragione della attività politica svolta dagli organi territoriali non rappresenteranno la base e di conseguenza il futuro consiglio federale sarà del tutto avulso dalla base e privo di qualsiasi reale legittimazione. Le mie dimissioni sono giustificate dalle ripetute e inaccettabili violazioni poste in essere, in occasioni pubbliche e in articoli sulla stampa, in relazione al divieto per gli organi territoriali della federazione di effettuare qualsiasi attività politica e di avvalersi per la medesima di strutture della federazione».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.