Alexander Prast

Alex Prast si conferma nella top ten del superG di Coppa Europa. Dopo il quinto posto di St. Moritz, l’azzurro chiude ottavo a Zauchensee a soli quindici centesimi dal vincitore, lo svizzero Gino Caviezel. Gara dai distacchi estremamente ridotti: Caviezel la spunta con appena cinque centesimi sul connazionale Rogentin e sul francese Piccard, secondi a pari merito, mentre gli austriaci Babinsky e Haaser devono accontentarsi della quarta piazza con un tempo più alto di appena 9 centesimi. 

Vanno a punti anche Davide Cazzaniga e Federico Paini, così come Riccardo Tonetti, che insieme all’altro gigantista di Coppa del mondo Luca De Aliprandini si è cimentato in una gara ufficiale per allenarsi anche in superG. Nella classifica generale di Coppa Europa resta al comando il norvegese Fabien Wilkens Solheim con 256 punti davanti al connazionale Braathen (220), lo svizzero Stefan Rogentin sale a 216 e strappa il terzo posto a Simon Maurberger, fermo a 187. Venerdì 21 si replica: altro superG a Zauchensee.

TRA LE DONNE, SETTIMA SOSIO – Dopo il doppio trionfo di Nadia Delago nelle due discese disputate mercoledì, il podio non si colora d’azzurro nel superG femminile di Zauchensee. La migliore italiana al traguardo è Federica Sosio che chiude settima a 95 centesimi dalla vincitrice, l’austriaca Elisabeth Reisinger, e ottiene il suo miglior risultato stagionale. Dopo il quarto posto di Kvitfjell, Valentina Cillara Rossi guadagna altri punti preziosi per la classifica di specialità centrando la dodicesima posizione, mentre Roberta Melesi ne guadagna altri undici per la graduatoria generale, dove arriva a 250, scavalca Julia Scheib, ma resta al quarto posto perché subisce il sorpasso della Reisinger (ora seconda a 299 dietro la polacca Gasienica, a quota 330). 

Nella gara di oggi vanno a punti anche Nadia Delago e Jole Galli, appena fuori dalle prime trenta Asja Zenere, Elena Dolmen e Terersa Runggaldier. Più lontane le altre. Ora pausa natalizia, il prossimo appuntamento della Coppa Europa femminile è ancora in Austria, nel 2019: venerdì 11 e sabato 12 gennaio spazio al gigante e allo slalom di Goestling-Hochkar.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.