Scattano da domani a Livigno gli Stati generali degli istruttori nazionali. Quasi 300 istruttori fra sci alpino, fondo, snowboard e telemark saranno presenti nella località dell’alta Valtellina. Un momento di confronto, di dibattito, con lo scopo di tracciare linee guida più solide per il futuro nel campo della formazione degli sport invernali. Gli istruttori saranno divisi in gruppi gestiti da tutor per gestire le diverse tematiche che verranno affrontate nei tre giorni di lavoro.

TEMI – All’ordine del giorno ci sarà la figura professionale dell’istruttore nazionale. Quindi saranno affrontate le linee guida per l’offerta formativa in merito ai corsi di formazione dei maestri. Inoltre ci si concentrerà su approfondimenti tecnici e didattici nelle rispettive discipline. Infine uno sguardo ai regolamenti interni. Con il direttore tecnico Coscuma Giacomo Bisconti nonché referente dell’alpino, anche i tre delle altre discipline ovvero Stefano Martinello (telemark), Andrea Costa (snowboard) e Paolo Rivera (fondo). Inoltre saranno presenti il presidente della commissione Fisi Coscuma Dante Berthod e non mancherà il presidente della federazione italiana sport invernali Flavio Roda. 

Giacomo Bisconti