Marta Rossetti ©Agence Zoom

Si accendono i riflettori della pista di Flachau, è il giorno del quinto slalom femminile della stagione. L’ultimo prima dei Campionati Mondiali di Cortina. Sulla pista intitolata a Hermann Maier tornano a sfidarsi le regine delle porte strette. Ed è lecito pregustarsi l’ennesimo duello sportivo tra la slovacca Petra Vlhova e l’americana Mikaela Shiffrin, che partiranno rispettivamente con il 2 e il 5. L’Austria, che questa volta gioca in casa, ha una Katharina Liensberger davvero in forma, cresciuta molto e pronta a cercare il primo successo in Coppa del Mondo. Partirà subito dietro alla Shiffrin e davanti a Michelle Gisin, che a Semmering si è presa la vittoria interrompendo un lungo dominio di Vlhova e Shiffrin, vincitrici anche delle ultime tre edizioni dello slalom di Flachau. 

Mikaela Shiffrin ©Agence Zoom

Marta Rossetti (pettorale 22) ha dolci ricordi su questo pendio. Lo scorso anno proprio qui conquistò i suoi primi punti in Coppa del Mondo. «Ero partita con il pettorale numero 56, per cui conservo un ricordo molto piacevole – racconta Rossetti -. Flachau è diventata una tappa fissa del circuito, il pendio non è particolarmente impegnativo, però ci sono diversi dossi che vanno assecondati al meglio. In questi giorni ci siamo allenate bene a Pozza, spero di migliorare ulteriormente il piazzamento del 2020». 

Oltre a Rossetti, l’Italia schiera altre cinque ragazze. Tredicesima presenza a Flachau per Irene Curtoni (13), poi presenti Martina Peterlini (26) e Lara Della Mea (33) e due “ritorni” dalla Coppa Europa. Sono Serena Viviani (54), che pochi giorni fa in Francia ha conquistato il primo podio nel circuito continentale e Anita Gulli (59), anche lei in grande evidenza a Vaujany con il quinto posto. 

Petra Vlhova e Katharina Liensberger ©Agence Zoom

A Flachau prima manche alle 18, seconda alle 20,45, con diretta su Raisport ed Eurosport. Il circuito femminile proseguirà poi a Kranjska Gora, località che recupera le gare saltate a Maribor dove manca neve. Intanto la Fis, nel giorno in cui è saltato l’intero fine settimana di gare a Wengen, ha comunicato che la Val di Fassa recupererà anche uno dei due superG annullati a Sankt Moritz. Il nuovo programma prevede dunque prove cronometrate il 24 e 25 febbraio, superG venerdì 26, discesa sabato 27 e altro superG domenica 28.