WENGEN, SWITZERLAND - JANUARY 14 : Ryan Cochran-siegle of USA in action during the Audi FIS Alpine Ski World Cup Men's Downhill Training on January 14, 2020 in Wengen Switzerland. (Photo by Alexis Boichard/Agence Zoom)

Alle 11:48 il comitato organizzatore di Wengen annunciava che le gare del Lauberhorn non era state cancellate, ma al tempo stesso la Fis informava le squadre di bloccare la trasferta in Svizzera. Situazione in stallo, decisione nel pomeriggio; sul sito del Cantone di Berna l’annuncio della cancellazione delle gare vista la situazione Covid-19: il virus – si legge – si è diffuso molto rapidamente da metà dicembre. In sole quattro settimane, sono stati segnalati oltre 60 casi all’interno della popolazione di Wengen, dopo quasi nessun caso prima. Decisione poi confermato anche da Swiss-Ski.

In una nota la Fis ha comunicato che: «Le autorità bernesi hanno stabilito, dopo una valutazione dettagliata, che non sarebbe stato possibile prendere tutte le precauzioni per garantire ad atleti e squadre adeguata protezione in zone separate. La FIS è attualmente alla ricerca di sedi per sostituire le gare annullate».

La Fis, intorno alle 16 di oggi, ha già comunicato le sedi di recupero. Raddoppia Kitzbuehel con un programma completamente diverso. Sabato 16 e domenica 17 si svolgeranno due slalom, quello saltato a Wengen e quello originariamente programmato a Kitz. Il 22 gennaio si disputerà la discesa che recupera Wengen, sabato 23 la tradizionale discesa dell’Hahnenkamm, mentre il 24 spazio al superG. L’altra discesa prevista a Wengen verrà recuperata in un secondo momento, in località ancora da definire.