In mezzo al lockdown, Spm è riuscita a trovare la strada per Méribel-Courchevel 2023. L’azienda varesotta, che produce attrezzature sportive e di sicurezza, ha vinto il primo bando per la messa in sicurezza della pista iridata che ospiterà l’edizione dei Mondiali che seguirà quella di Cortina. Spm fornirà 1.500 metri di strutture di tipo A ed è un risultato «che porta un po’ di positività in azienda» dicono. Un lavoro di concerto, grazie anche alla collaborazione con Vs Vidori Silvano e al partner francese Vola Racing.

«Siamo molto soddisfatti della vittoria, sia perché la consegna dei documenti è avvenuta in un periodo difficile e durante il quale abbiamo dovuto testare un nuovo lavoro da casa, sia perché ci fa sperare in un futuro importante in territorio francese». Spm lo scorso anno ha anche fornito materiali e attrezzature nella tappa di Chamonix, tornata in calendario dopo diverse stagioni. 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.