3Tre, a Noel la prima battaglia. Vinatzer sesto. Alle 20.45 sfida finale

CAMPIGLIO LIVE – Il Canalone Miramonti è garanzia di spettacolo. Sempre. E anche per la 68a edizione dello slalom di Madonna di Campiglio, il secondo stagionale di Coppa del Mondo. Pista ghiacciata e così il ripido del Canalone rende ancora più spettacolari le gesta dei ragazzi delle porte strette. il francese Clement Noel, che ha trionfato nel primo slalom stagionale,è una garanzia oggi.

Noel in picchiata verso il traguardo della prima manche ©Agence Zoom

Il ’97 allenato dal nostro Simone Del Dio stacca il norvegese Sebastian Foss-Solevaag di 53 centesimi. A sette decimi lo svedese Kristoffer Jakobsen. Distacchi non minimi, a dimostrazione della super frazione di Clem. Quarta piazza per il britannico Dave Ryding a 73 centesimi, quinto il francese Alexis Pinturault a otto decimi.

Foss-Solevaag in azione ©Agence Zoom

Alex Vinazter è momentaneamente sesto, Parte forte, poi commette una serie di imperfezioni ed errori nel finale. Perde terreno il gardenese ma alla fine la sua gara è sicuramente buona. Il podio non è lontano. Eccolo il ladino, già sul podio lo scorso anno a Campiglio: «Ho fatto alcuni errori, ho fatto fatica a prendere il ritmo Peccato, ma il distacco non è poi così enorme per puntare al podio. Spero di avere più confidenza nella seconda, adesso a tutta». Poi i distacchi aumentano il norvegese Henrik Kristoffersen, vincitore del primo gigante in Alta Badia, 7° a 1.34. A completare la top ten ecco lo svizzero Luca Aerni, il buigaro Albero Popov e il norvegese Timon Haugan. E l’Austria? il primo è Johannes Strolz 11° con il 38.

Sala sul Canaloine ©Agence Zoom

L’Italia di Jacques Theolier si difende. Tommaso Sala convince sempre di più: 16° a 1.67, poi subito appiccicati Simon Maurberger e Giulaono Razzoli. Non si qualificano Manfred Moelgg e Stefano Gross. Deraglia l’esordiente Tommaso Saccardi. La sfida finale alle 20.45.

 

LEGGI ANCHE

LE ULTIME NOTIZIE