MILANO LIVE – Una giornata di festeggiamenti al Pirelli HangarBicocca di Milano, dove ieri la Fisi ha festeggiato i 100 anni dalla fondazione, eleggendo durante la cena di gala Alberto Tomba quale miglior “Atleta del Secolo”. In mattinata il presidente della Fisi Flavio Roda ha incontrato i giornalisti per fare il punto sulla nuova stagione, quando mancano ormai 10 giorni ai giganti di Soelden. «Le squadre hanno fatto una buona mole di lavoro – spiega il numero uno di Via Piranesi – Tutto si è svolto nel migliore dei modi, sempre con molta attenzione nel preservare i nostri atleti. Ora siamo al lavoro per preparare un protocollo sanitario per l’inizio dell’attività vera e propria a livello nazionale che parte a dicembre. Abbiamo quindi ancora tempo, anche se abbiamo già iniziato a tracciare le linee guida in modo che sci club e Comitati sappiano che cosa seguire». È un Flavio Roda che pensa positivo per la nuova stagione e si lascia alle spalle quelli che durante la presentazione sono state definite come due «momenti difficili». Il primo fa riferimento al 23 febbraio, quando la Federazione ha sospeso l’attività in Italia, lasciando in gara – ancora per poco – solo gli atleti di alto livello; la seconda data è invece il 1° giugno, giorno della ripartenza degli allenamenti al Passo dello Stelvio, aperto nel primo periodo solo alle nazionali. «Non è stato semplicissimo – sottolinea il presidente -. La scelta di fermare l’attività a fine inverno è stata giustissima». 

Prudente e un po’ preoccupato l’infettivologo del Sacco di Milano, Massimo Galli che durante il suo intervento in Bicocca non ha usato tanti giri di parole: «Siamo ancora in una situazione che impone restrizione – spiega nel suo intervento -. Dobbiamo mantenere l’alta l’attenzione. A livello agonistico ci sono le condizioni per lavorare in sicurezza, sono più preoccupato per gli sport invernali praticati a livello popolare. Bisogna invertire questa tendenza, se non cambia l’andazzo si rischia grosso». 

All’Hangar è poi stato presentato il libro dei 100 anni della Fisi che porta le firme di Massimo di Marco, Daniela Cotto, Pierangelo Molinaro, Gianni Merlo, Stefano Arcobelli, Fulvio Solms, Flavio Vanetti, Alessandra Retico, Giorgio Pasini e di Max Vergani e Andrea Facchinetti dell’ufficio stampa Fisi. Annunciato poi l’annullo filatelico celebrativo del Centenario e la nuova partnership con Tim. Nel pomeriggio la tradizionale consegna delle Audi, oggi invece la seconda e ultima giornata degli shooting ufficiali. Poi si torna sulla neve: la stagione è dietro l’angolo, la prima neve è già arrivata.