Tarvisio, Roberta Midali campionessa italiana in slalom

0

Seconda Nicole Agnelli, terza Chiara Costazza. Chiusi gli Assoluti 2015

Un’altra giornata di sole accoglie le atlete italiane (e non, presenti anche Vhlova, Slovacchia e Poglitsch, Austria) per l’ultima gara femminile ai Campionati Assoluti 2015 di Tarvisio. In slalom, non sono mancate decisamente le sorprese, dopo che negli ultimi 5 anni Irene Curtoni (oggi out nella prima manche) e Chiara Costazza si erano spartite i titoli italiani, con 3 successi della valtellinese e due della fassana. 

GARA – Il titolo 2015 va invece a una grandissima Roberta Midali, classe ’94, bergamasca, inserita in squadra ‘C’ e transitata anche dal ‘Radici’ e dal Comitato Alpi Centrali in precedenza, già a punti quest’anno nella disciplina in Coppa Europa. Seconda a metà gara a 0’’34 da Sabrina Fanchini, Midali ha chiuso con il tempo complessivo 1’38’’93, secondo crono parziale dietro Martina Perruchon, e primo assoluto. Argento, dietro di lei, per la valtellinese Nicole Agnelli, staccata di soli 3 centesimi e comunque in rimonta dopo il quarto posto della prima manche. Terza Chiara Costazza a 13 centesimi, campionessa uscente e quinta a metà gara. Quarta Marta Benzoni, terza dopo la prima run, davanti a Sabrina Fanchini, che guidava dopo la manche inaugurale, sesta Federica Sosio (era nona), settima l’austriaca Poglitsch, ottava (ma settima assoluta) Martina Perruchon, con il miglior tempo nella seconda run e otto posizioni recuperate, nona Jole Galli, decima Melissa Perathoner. Uscite nella seconda manche, tra le altre, Federica Brignone, Carmen Geyr, Michela Speranzoni, la slovacca Vhlova, Nairz e Lorini.   

 

#campitascitarvisio2015 sl speciale femminile classifica prima manche 1° Sabrina Fanchini 2° Roberta Midali 3° Marta Benzoni, seconda manche partenza ore 10:30 Posted by Sci Club 70 Trieste on Domenica 29 marzo 2015

Articolo precedenteKaroline Pichler e' tornata ad allenarsi
Articolo successivoAlpi Centrali miglior Comitato al Criterium Cuccioli
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine