Soelden, Nani cade in superG: contusione a tibia e polpaccio

Roberto si trovava ancora in Oetztal a fare allenamento con Luca De Aliprandini

0
Roberto Nani appena arrivato a Bormio

Sfortuna nera. Dopo la prova incolore di domenica, Roberto Nani è caduto oggi in allenamento. Il livignasco si trovava ancora a Soelden, insieme a Luca De Aliprandini, per due giorni di superG dopo la giornata di riposo di ieri. Non ci voleva proprio questo intoppo, dal momento che Nani necessitava davvero di fare un po’ di velocità come aveva sostenuto nel dopo gara tirolese: «E’ mancata, a me ma penso anche a tutto il team parlando con i miei compagni, l’abitudine alla velocità nel gigante di domenica». Per Roberto, caduto al primo giro nel piano alla quarta porta anche a causa della scarsa visibilità e della neve molle, una forte contusione alla tibia e al polpaccio della gamba destra. Non ci sono fratture, ma per sicurezza è necessario aspettare la risonanza fra due giorni che verrà effettuata a Sondalo (SO).

ECCO ROBERTO – Ci fa sapere Roberto Nani appena arrivato a Bormio, dove si trova con l’amico e collega Andrea Testa: «Poteva andare peggio. Certo, non ci voleva, adesso dovrò stare fermo qualche giorno. Non dovrebbe essere una cosa grave, ma vediamo gli accertamenti che eseguirò a Sondalo. Al momento non cammino, vediamo domani come starò dopo la notte…».