Soelden, forfait di Barioz. Rientrano nel primo gruppo Moelgg, Fanchini e Curtoni

Cinque assenze pesanti sabato prossimo a Soelden per l'opening stagionale di Coppa del Mondo 2016-2017. Un pizzico di fortuna per le azzurre

0
Barioz

Avanti un’altra. La vigilia di Sölden è purtroppo caratterizzata da morti forfait importanti per il gigante femminile, previsto sabato prossimo, 22 ottobre, sul Rettenbach. Alle assenze già annunciate, infatti, di Viktoria Rebensburg, Sara Hector, Anna Veith e Lindsey Vonn (Mancuso dovrebbe gareggiare solo in discesa e superG in questa stagione) si aggiunge quella della miglior gigantista francese nell’ultima annata, ovvero Taina Barioz.

FORFAIT – La transalpina non può essere al cento per cento a causa di un dolore a un ginocchio accusato già durante la trasferta in Argentina. Il problema si è acutizzato negli ultimi giorni e purtroppo la slalomista ha deciso di saltare l’opening in Tirolo, annunciando poi la sua decisione tramite un video postato su Facebook che vi mostriamo qua sotto. Non si conoscono le vere cause del problema al ginocchio e la stessa Barioz ora si sottoporrà a diversi esami per capirne la natura. L’assenza delle atlete citate riporta nelle prime quindici della WCSL (World Cup Start List) di gigante 2016-2017 (aggiornata poi dopo ogni gara) Manuela Moelgg, Nadia Fanchini e anche Irene Curtoni. Saranno quindi cinque le azzurre presenti al sorteggio pettorali venerdì con Federica Brignone (unica nel primo mini-sottogruppo delle migliori sette) e Marta Bassino.