Nonno Assoluto: Thaler campione di slalom. Deville e Sala sul podio

MONTE PORA LIVE - Patrick Thaler doma nella nebbia la Fausto Radici. Canzio vince il GPI Giovani mentre Baruffaldi quello Senior

0
Il podio dello slalom tricolore @Gabriele Pezzaglia

Più forte della nebbia e della pioggia. Più forte di un tempo più da pianura padana che da prealpi bergamasche: trentotto primavere e ancora una voglia infinita di lottare, un entusiasmo incredibile, una fame di risultati inesauribile. Sulle nevi orobiche del Monte Pora, il carabiniere Patrick Thaler vince lo slalom dei Campionati Italiani Assoluti. Mentre il finanziere Stefano Gross deraglia dopo aver concluso in testa la prima manche, il terribile Nonno di Sarentino, decimo slalomista al mondo, si aggiudica sulla Fausto Radici il titolo tricolore delle porte strerre. Sul podio con l’azzurro, ecco un altro vecchio volpone del Circo bianco: stiamo parlando del finanziere Cristian Deville che chiude a 15 centesimi. Terzo il portacolori del gruppo Coppa Europa il poliziotto Tommaso Sala, una medaglia davvero pregiata per questo atleta ancora categoria Giovani, a 27 centesimi da Thaler. Oggi in classifica, nella rassegna griffata Sci Club Radici che chiude i tricolori Assoluti, quarto il finanziere Manfred Moelgg e quinto il forestale Fabian Bacher.

GPI SENIOR: BARUFFALDI SU TESTA E RIORDA- Sesto il finanziere Stefano Baruffaldi che vince la tappa del Gran Premio Italia Senior, settimo il forestale Hans Vaccari, ottavo il finlandese Joonaas Rasanen, nono il forestale Simon Maurberger e decimo Andrea Testa del Goggi, secondo GPI Senior. Undicesimo il poliziotto Andrea Ballerin e dodicesimo Luca Riorda dell’Esercito che è terzo GPI Senior.

CANZIO VINCE IL GPI GIOVANI DAVANTI A RIZZI E RENNER. SQUASSINO DERAGLIA – Per quel che riguarda il Gran Premio Italia Giovani ancora una vittoria per il veneto dello Ski College Pietro Canzio: il talentuoso Aspirante trionfa anche nella classifica di slalom GPI proprio all’ultima gara. Così Andrea Squassino, Comitato Alpi Occidentali, uscendo nella seconda manche, non si impone nella standing di disciplina e deve dire addio all’ingresso in squadra nazionale. Almeno se si guarda i posti di diritto ovviamente. La gara GPI Giovani di oggi vede sul podio il finanziere Pascal Rizzi e l’altoatesino Max Renner.

DOMANI GIGANTE GPI – Domani al Pora, gara griffata Orezzo, il gigante FIS del Gran Premio Italia: in ballo per vincere la classifica delle porte larghe Canzio, Matteo Confortola Alpi Centrali e Alexander Prast, Alto Adige. Staremo a vedere…