Maze: «Futuro? Magari una gara per dire… goodbye»

AIROLO LIVE - Splendida giornata in compagnia anche della campionessa slovena, che riguardo il suo futuro farà un annuncio ufficiale a breve. Ma le parole che ci ha rilasciato sembrano comunque molto chiare...

0
Andrea Massi, Tina Maze, Michela Figini radunati da Mauro Pini ad Airolo, in Ticino, Svizzera

Due ore abbondanti a firmare autografi per oltre 300 bambini, dopo un’intera mattinata passata sugli sci con gli stessi baby sulle piste di Airolo, in Ticino, Svizzera. Tina Maze ha regalato un sogno a tante future promesse e si è sicuramente divertita in una giornata anche ricca di impegni. Tra un autografo e l’altro ci ha concesso quattro chiacchiere anche sul suo futuro….

PAROLA DI TINA – «A St. Moritz – le sue parole ai nostri microfoni – è stato molto bello, ero presente in un’altra veste. Mi mancano le persone della Coppa del Mondo, perché ovviamente conosco tutti. E’ bello stare ancora in giro con loro, poi ovviamente so muovermi in questo circuito e mi sento un po’ a casa. L’Italia? E’ stata brava quest’anno, tanti complimenti ancora a Peter Fill. Il futuro? Non voglio svelarlo adesso, vorrei comunicare con tutti nello stesso momento. Ma la mia idea è che ho dato tantissimo negli ultimi anni e non sento questa… ‘need for speed’, ovvero il richiamo impellente della velocità. Sento di aver preso la decisione giusta al termine della scorsa stagione. Certo, mi manca una gara per dire… goodbye, lo scorso anno non c’è stata la possibilità vista la sfida fino all’ultimo istante con Anna Fenninger. Magari mi sforzo per fare una gara, solo per quello…».

Articolo precedenteDominique Gisin: «Gut fantastica. Io ora mi dedico… allo studio»
Articolo successivoDe Aliprandini: «Sto tornando competitivo»
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine