Mattia Casse quarto nella discesa in due manche di El Colorado

Si avvia alla conclusione la penultima tappa di South American Cup in Cile, poi resterà solamente Ushuaia con due gare tecniche. Avvincente la lotta al femminile per la classifica generale

0
Mattia Casse @Zoom Agence

Ancora e sempre Josef Ferstl: il tedesco vuole mettere le mani sulla South American Cup. Intanto si impone nella discesa libera in due manche, dopo aver già trionfato in superG, sempre a El Colorado, in Cile, penultima tappa del circuito, con il tempo complessivo di 2’07”24.

PODIO – Sul podio il connazionale tedesco Thomas Dressen, secondo e staccato di 40 centesimi, e lo sloveno già mattatore da queste parti in passato, Klemen Kosi, terzo a 0”46. Quarto posto per l’azzurro Mattia Casse, staccato di 78 centesimi, ma miglior tempo nella seconda manche. Undicesimo Henri Battilani a 2”08, 19esimo Guglielmo Bosca e 20esimo Luca De Aliprandini. Ferstl è sempre più leader della classifica generale con 500 punti dopo dodici prove delle quindici previste: il vantaggio è ora salito a 86 punti sugli sloveni Cater e Kosi.

DONNE – Due discese brevi (poco più di un minuto) per le ragazze e una sola vincitrice, la “solita sospetta” proveniente dalla snowboard: Ester Ledecka, dominatrice della velocità nelle ultime gare tra discesa e superG in sud America. Seconda in entrambi i casi la cilena Barahona. La classifica generale però è ancora aperta, quando per le donne mancano solo le due prove tecniche di Ushuaia: Ledecka ha infatti operato il sorpasso nei confronti di Macarena Simari Birkner, ma la ceca guida con 76 punti di vantaggio a fronte dei 200 ancora in palio, quindi l’argentina può sperare nella rimonta. A Cerro Castor.

Articolo precedenteAlpi Occidentali in festa il 18 settembre
Articolo successivoMiller, ritorno improbabile: «Non è una priorità»
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine