Holdener testa Atomic e Stoeckli. Vianello con Rebensburg? Kueng e De Aliprandini, rinnovi

Tra rinnovi e rumors, altre news sullo sci mercato, in questo caso relative al mondo dei materiali. Cosa accadrà nei prossimi giorni?

0
Wendy Holdener vincitrice della Coppa del Mondo di combinata alpina @Zoom Agence

Come direbbe qualche collega, ‘impazza’ lo sci mercato. Ed è vero, soprattutto per il viavai di allenatori. Sui cambi di materiale, nell’anno pre-mondiale e a due stagioni dai Giochi di Pyeongchang, non dovrebbero invece esserci grossi stravolgimenti, come i ‘rumors’ di questi giorni stanno confermando, pur con sorprese sempre all’ordine del giorno. Non a caso, i rinnovi contrattuali, vedi Hirscher, per esempio, sono quasi tutti per due anni, giusto fino alle Olimpiadi coreane. E’ così è anche per Luca De Aliprandini e Patrick Kueng, entrambi ancora sotto contratto per due stagioni con Salomon. L’elvetico, classe ’84, è il campione del mondo in carica di discesa libera e vanta due vittorie con cinque podi totali in Coppa del Mondo; Luca ha per ora conquistato tre top10 in gigante nel circuito maggiore.

STOECKLI – Intanto, qualcosa si muove in casa Stoeckli, in attesa dell’ufficialità del ritiro di Tina Maze, che dovrebbe arrivare a maggio (ma il condizionale è ancora d’obbligo). La marca svizzera ha sotto contratto, tra le altre Viktoria Rebensburg, Stacey Cook e Julia Mancuso che però ha perso l’intera stagione 2015-2016 dopo l’operazione all’anca. La tedesca ha chiuso al terzo posto la classifica generale di Coppa, ha sfiorato il terzo trionfo nella graduatoria di gigante e, come ha anticipato il nostro talent Mauro Pini sull’ultimo numero cartaceo di Race Ski Magazine appena arrivato in edicola, può essere che proverà a cambiare qualcosa nel suo staff (con nuovi inserimenti) per salire ancora di livello. E qui si inserisce l’ipotesi di uno skiman esperto e super vincente come Andrea Vianello, che ha lavorato, tra l’altro, con Tina Maze e tanti altri campioni ed era ritornato con Julia Mancuso, appena approdata guarda caso a Stoeckli, giusto l’estate scorsa. Il nome di Vianello è accostato oggi proprio a Viktoria Rebensburg e potrebbe rappresentare una svolta importante per la carriera della tedesca. Non c’è ancora nulla di ufficiale, vediamo cosa accadrà nei prossimi giorni. Ovviamente a quel punto Julia Mancuso, che ritornerà alle gare nella prossima annata e vuole puntare ai Giochi del 2018 come Lindsey Vonn, avrà bisogno di un nuovo skiman.

SLALOM – Stoeckli starebbe per altro cercando, già dallo scorso anno, un’altra atleta top per le discipline tecniche, in mondo particolare per lo slalom. Wendy Holdener, il cui contratto è in scadenza, ha testato di recente i materiali dell’azienda svizzera (ma anche Atomic…). La svizzera è stata la rivelazione dell’ultima stagione in Coppa del Mondo, con 2 vittorie, sei podi, più di 800 punti totali, la ‘coppetta’ di combinata alpina, il terzo posto nella graduatoria di slalom e il sesto in quellavgenerale. Considerato che non ha ancora compiuto 23 anni, rappresenta decisamente un grande talento su cui investire per il futuro. Da qui a dire che lascerà Head per Stoeckli ancora ce ne passa, ma intanto, come accade per moltissime atlete in questo periodo dell’anno, un test è stato fatto. Si attendono novità.